Viterbo, “Le strade del commercio”: negozi, bar e mercati, insieme per nuove opportunità

Il bando regionale è stato presentato ieri alla Camera di Commercio alla presenza degli assessori regionali Troncarelli e Orneli

Troncarelli: “Torniamo a dare dignità alle persone”

VITERBO – Un supporto alla nascita o al potenziamento delle reti tra micro, piccole e medie imprese presenti su strada. E’ questo il fine cui tende il bando regionale da 15 milioni di euro “Le strade del commercio”, a cui, dal 28 marzo, è possibile fare domanda.  Negozi, artigiani, mercati, bar, musei, cinema e teatri, coordinati dai Comuni potranno realizzare assieme servizi per i cittadini e  imprese.

Il bando è rivolto ai Comuni del Lazio ed ai Municipi di Roma Capitale.

Ieri è stato presentato alla Camera di Commercio alla presenza degli assessori regionali Paolo Orneli e Alessandra Troncarelli, rispettivamente allo sviluppo economico, commercio e artigianato, e alle Politiche sociali,  il consigliere Enrico Panunzi e il presidente della Camera di Commercio Viterbo e Rieti, Domenico Merlani.

Soddisfazione è stata espressa dall’ assessore Orneli: “Siamo tra le prime tre regioni italiane ad aver presentato una programmazione a Bruxelles e stiamo già scrivendo il cronoprogramma dei nuovi bandi di spesa.  Un sostegno fondamentale per territori, imprese ed enti locali”.

Il bando delle reti del commercio  prevede che le Reti possano essere sia territoriali, sia di filiera. Le prime, in un territorio delimitato, di una serie di attività di varia natura, mentre le seconde prevedono la possibilità di associazione di attività economiche su strada appartenenti alla medesima specializzazione merceologica.

Partiamo proprio dagli esercizi commerciali per garantire la ripartenza. Stiamo mettendo delle basi solide, perché quando si costituisce una rete d’impresa questa continua ad esistere al di là dei finanziamenti, è la “continuità dei servizi” del mondo del sociale. Tutto quello che la regione sta mettendo in campo nel processo amministrativo e politico è per restituire dignità alla persone fragili e vulnerabili, soprattutto attraverso il lavoro“.

Presentiamo fatti e non parole.-  Esordisce così Enrico Panunzi-.  La presenza della regione in questi territori è stata costante. Abbiamo un Spazio Attivo, il Bic Lazio che è la casa della regione, degli amministratori, degli operatori e delle associazioni, dove sono depositati i bandi e dove personale specializzato è in grado di fornire risposte ai quesiti prima della presentazione di qualsiasi bando o progetto anche europeo.  Oggi abbiamo qui il comune di Acquapendente che ha vinto un progetto regionale. Civita Castellana che ha partecipato al bando Apea Lazio ( aree produttive) per la crescita di nuove filiere produttive legate alla green economy, dove, su 11 milioni di euro sono per il momento stati assegnati due e mezzo. Porteremo a compimento il bando sugli ex capannoni industriali dismessi, sono tante le opportunità che il territorio potrà cogliere”.

Le domande per partecipare al bando “Le strade del commercio”  possono essere presentate dalle ore 9 di lunedì 28 marzo 2022 alle ore 24 del 30 giugno 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *