Viterbo – Palazzo Papale si illumina di viola

In occasione della giornata mondiale della sindrome fibromialgica

Viterbo aderisce alla Giornata mondiale della sindrome fibromialgica che ricorre oggi 12 maggio e illumina di viola il palazzo papale. Il commissario straordinario Antonella Scolamiero ha accolto favorevolmente la richiesta del presidente provinciale dell’associazione fibromialgici Libellula Libera Francesco Piccerillo riguardante l’illuminazione di un importante monumento cittadino.«Un’importante ricorrenza per le persone affette da tale malattia dai segni nascosti – spiega il presidente Piccerillo – . La fibromialgia è una malattia difficile da capire e diagnosticare, e spesso chi ne è affetto viene trattato come ‘malato immaginario’. Allo stato attuale, nonostante siano passati trent’anni dal suo riconoscimento da parte dell’OMS, non ci sono ancora esami clinici specifici che la possano diagnosticare in modo diretto. L’unica certezza è il dolore, sintomo predominante della malattia, soprattutto ai muscoli, bruciore, rigidità, contrattura, tensione che si manifesta in tutto il corpo. Dolore che può cambiare a seconda della giornata, delle attività svolte, del tempo, dei ritmi del sonno e dello stress, acuirsi in situazioni di forte affaticamento, provocato da stanchezza cronica e dai disturbi del sonno. E il 12 maggio è una giornata importante per fare luce su questa malattia – conclude il presidente Piccerillo invitando a compiere tutti un gesto simbolico, ma significativo -: indossiamo un fiocchetto viola per rendere visibile ciò che è ancora invisibile».

Per ulteriori informazioni: https://libellulalibera.it – libellulalibera.ass@libero.it .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.