Santa Marinella – Via Elcetina, Tidei: «Sconcertanti le dichiarazioni dell’assessore regionale. Dovrebbe sapere che non spetta ai Comuni costruire le case di edilizia popolare»

SANTA MARINELLA – Attacco frontale del sindaco Tidei all’assessore regionale alla casa Massimiliano Valeriani che, nel corso di un sopralluogo fatto ieri l’altro nelle case popolari di via Elcetina, aveva invitato l’amministrazione comunale a fare la sua parte in merito alla realizzazione dell’edilizia agevolata.

“Ho letto e sono rimasto esterrefatto per le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Valeriani – commenta Tidei – che invece di scusarsi per aver disatteso gli impegni presi lo scorso mese di gennaio con gli assegnatari in graduatoria degli alloggi popolari, esorta ora il Comune a compiere la sua parte. Noi la nostra parte l’abbiamo fatta, eccome.

Mi stupisco, invece, di come possa un rappresentante delle istituzioni, nel caso specifico un assessore regionale, a non sapere che non spetta ai Comuni costruire le case di edilizia popolare, bensì all’Ater, omettendo anche di dire che è stata proprio questa amministrazione comunale, dopo oltre 60 anni di immobilismo, durante i quali in questo territorio non è stato costruito un solo immobile, la prima a voler riaccendere i riflettori sul dramma dell’emergenza abitativa.

Abbiamo redatto una graduatoria di persone che attendono, da tempo immemorabile, di poter essere assegnatari di un alloggio popolare”.

“Non pago di questo suo scivolone – continua il sindaco rivolgendosi a Valeriani – ritengo che l’assessore abbia compiuto nei miei confronti e in quelli dell’itera comunità di Santa Marinella che mi onoro di rappresentare, un grave sgarbo istituzionale. E mi riferisco al blitz compiuto presso il compendio immobiliare di Via Elcetina, dove sono in fase di ultimazione gli interventi negli alloggi destinati agli aventi diritto, senza averne dato alcuna comunicazione, come sarebbe stato corretto e doveroso, al sottoscritto e all’intera amministrazione comunale.

Ricordo all’assessore, qualora lo avesse dimenticato, che è il Comune a dover assegnare gli alloggi e non l’assessore alla casa, ed è d’obbligo, in caso di simili circostanze, coinvolgere tutte le istituzioni interessate. Rammento a Valeriani come, proprio nello stesso istante in cui compiva la sua passerella insieme ai dirigenti Ater che in un rimbalzo di responsabilità proprio con la Regione hanno rimandato da mesi l’acquisizione e consegna degli immobili, il sottoscritto era impegnato nel cercare di risolvere alcune esigenze abitative di persone che si erano incatenate di fronte alla sede comunale poiché, da giorni, vivevano in strada”.

“Ma d’altronde mi duole dover sottolineare – dice Tidei – che non è la prima volta che l’assessore sembra voler snobbare Santa Marinella, poiché non ha mantenuto fede nemmeno agli impegni presi in merito al Pptr e al completamento della Quartaccia, costringendoci a far ricorso al Tar.

Nella speranza che simili fatti non debbano mai più verificarsi, lo invito a prendere atto di quanto questa amministrazione abbia fatto in questa direzione, sollecitando l’Ater e operando nel solo interesse delle fasce sociali più deboli attraverso atti e iniziative concrete che, pertanto, avrebber

o meritato il giusto accoglimento e riconoscimento”.

“Concludo – dice il sindaco – auspicando una futura e più fattiva collaborazione e interazione con l’amministrazione comunale, al fine di poter addivenire nel più breve tempo possibile, al solo obiettivo che ci siamo prefissi, formalizzando la consegna dei primi alloggi del compendio immobiliare di via Elcetina agli aventi diritto presenti nella graduatoria senza compiere inutili passerelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.