Montalto di Castro – “Boom Boom Benni”, bagno di folla per la sua discesa in campo

San Sisto gremito. Interventi interrotti più volte da applausi e grande entusiasmo. Sottovalutato fino a ieri è diventato il candidato da battere. A sostenerlo anche i sindaci di Tarquinia, Capalbio e Farnese. Intanto Petronio lancia l’idea del confronto pubblico

MONTALTO DI CASTRO – La prima uscita in pubblico da candidato sindaco per Luca Benni è stata esplosiva. Inaspettata. Nessuno, ad oggi, dei suoi diretti concorrenti, era riuscito a portare nella chiesa sconsacrata di San Sisto così tanta gente.

Non sostenitori come quelli visti fino ad oggi. Presenti perché direttamente interessati o famigliari annoiati ed accaldati. Questi erano elettori veri. Motivati. Scrosci di applaudi continui. Entusiasmo alle stelle. Questa riunione ci ha ricordato molto quell’evento che portò per la prima volta, nel lontano 2012, Sergio Caci alla guida del Comune di Montalto di Castro.

Luca Benni ha lasciato un piccolo spazio diretto a tutti i candidati e anche a sostenitori venuti dai comuni limitrofi. Tra questi il sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi che ha tessuto le lodi di Benni elogiando la fattiva e costruttiva collaborazione avuta nel periodo in cui ha ricoperto il ruolo di sindaco perché Caci indisponibile.

Entusiasmo che ha contagiato anche molti scettici e che cominciano a far delineare una lotta sempre più accesa per arrivare alla conquista dell’amministrazione per il quinquennio 2022/2027.

“La strada è ancora tutta in salita – afferma l’attuale vicesindaco uscente Luca Benni – Ma se questa è la risposta dei cittadini, la salita sarà meno difficile. San Sisto era stracolmo. Nell’aria si respirava determinazione, futuro e gioia. Abbiamo visto tanti sorrisi e tanto impegno civico e questo ci dà la giusta carica. Un sentito grazie a tutte le comunità, le associazioni e agli imprenditori che erano presenti, il loro supporto è decisivo. Continuiamo su questa strada per il paese che vogliamo. Vogliamo ringraziare anche i sindaci di Farnese, Capalbio e Tarquinia che hanno portato i loro saluti all’evento. Ci scusiamo con coloro che hanno dovuto seguire in piedi o all’esterno”.

Intanto il candidato sindaco Gianni Petronio, per la lista “Montalto e Pescia nel cuore”, lancia una sfida, chiamando i suoi colleghi candidati sindaco a un confronto pubblico per discutere sui temi di maggior interesse per il comune castrense. “Un confronto pubblico tra i cinque candidati – propone Gianni Petronio – Credo sia giusto che i cittadini di Montalto e Pescia possano assistere ad un confronto sulle tematiche dei vari programmi elettorali in modo da poter valutare
meglio a chi dare la fiducia il 12 giugno”. “ Sarebbe un’occasione da non perdere –
aggiunge Petronio – perché fortunatamente, ad oggi ancora, non esistono solo
i social e i manifesti per far conoscere programmi e squadre ma abbiamo la possibilità di organizzare un confronto pubblico dove poter esprimere le nostre idee. Invito pertanto i miei colleghi candidati ad un confronto pubblico aperto, dato l’approssimarsi della tornata elettorale,
entro il termine di una settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.