Viterbo, fine settimana di fiori, pittori e artisti di strada

Il 4 e 5 giugno nel centro storico è protagonista l’arte a 360 gradi

VITERBO – Approda a Viterbo questo fine settimana la manifestazione Tuscia in Fiore, arricchendosi dell’unione con un’altra storica kermesse del territorio, La Via degli Artisti, ideata da Giulio Della Rocca, giunta quest’anno alla sua sesta edizione.

Grazie a un bando della Regione Lazio, infatti, nasce la manifestazione Tuscia in Fiore, per promuovere quei borghi, spesso inesplorati, che dalla provincia di Viterbo all’Alto Lazio, fino alle aree confinanti di Toscana e Umbria, connotano questa magica porzione del territorio laziale.  La Via degli Artisti, è un festival che sin dalla sua nascita vuole esaltare la Tuscia attraverso l’incredibile creatività dei talenti artistici locali, coinvolti puntualmente nella promozione del territorio grazie alle loro arti.

Ad attendere i visitatori, composizioni floreali lungo tutto il percorso pedonale del centro storico, coreografato dalla direzione logistica del professor Nuccio Chiossi. Con la direzione artistica della professoressa Laura Principi, ed esposizioni pittoriche di artisti locali lungo il percorso,  ma anche un salotto culturale a cura del professor  Maurizio Errigo: mostre fotografiche, musica dal vivo, attività artistiche per i bambini e perfino una postazione di scacchi giganti.

Le vie convolte saranno: via del Corso, largo Cesare Battisti, piazza delle Erbe, via Roma, piazza del Plebiscito, piazza unità d’Italia, via San Lorenzo, via San Pellegrino e piazza San Lorenzo e Piazza del Gesù si vestiranno di fiori e di Arte, con un ricco e fitto programma (tutto gratuito),

Sabato, a partire dalle 16, , piazza S. Lorenzo ospiterà, tra gli altri, artisti in estemporanea, attività di pittura e LegoÆ per bambini e il concerto di musica classica degli allievi della scuola Pietro Egidi di Viterbo (che avrà luogo anche domenica, sempre alle 18), verrà inoltre consegnato il premio “Una Vita per l’Arte”, quest’anno conferito ex aequo all’Associazione Culturale ACAS di Sant’Angelo di Roccalvecce e alla Arciconfraternita del Gonfalone.

Da Porta della Verità, invece, alle 21 di sabato partirà presso l’Antica Latteria la Caccia al Tesoro digitale; armati di smartphone i partecipanti concorreranno per vincere i 500 € messi in palio attraversando le strade del centro storico a caccia di indizi squisitamente culturali.

Se in piazza delle Erbe scacchi giganti saranno a disposizione di tutti, qui sabato alle 18 si terrà il concerto jazz di Ars Nova e uno speciale aperitivo in musica, mentre a piazza del Plebiscito dalle 18, artisti in esposizione, musica dal vivo del Quartetto di Sax e Musica popolare del Liceo musicale Santa Rosa di Viterbo e musica di intrattenimento.

Domenica, infine, alle 9.15 partirà da Palazzo dei Papi un’interessantissima pedalata in bici alla ricerca delle fontane e dei fontanili di Viterbo con tanto di rinfresco finale all’arrivo presso il parco termale Il Bagnaccio. Alle 10:00 partirà una camminata nel centro con destinazione prato giardino per la messa a dimora delle immancabili rose.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *