Viterbo, Troncarelli: “Siamo la squadra del fare, no slogan ma fatti concreti”

VITERBO – “Alessandra Troncarelli saprà cogliere la sfida di ridurre le disuguaglianze e di promuovere l’integrazione socio-sanitaria”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato intervenuto ieri pomeriggio alle Terme dei Papi per portare il suo sostegno alla candidatura di Alessandra Troncarelli sindaco di Viterbo. “Sono stati due anni difficilissimi. Il Covid ci ha insegnato ad essere concreti, a correre veloci per stare vicino ai cittadini – prosegue l’assessore – . Il Lazio è stato il primo luogo in Europa ad avere a che fare con due casi di positività e abbiamo dovuto affrontare una situazione del tutto inaspettata. Siamo stati i primi a fare i tracciamenti negli aeroporti, a far partire la campagna di vaccinazione, a fare gli anticorpi monoclonali e gli antivirali. Abbiamo fin da subito capito che dovevamo correre più del virus. Questo ci ha consentito di avere un tasso di letalità 5 volte in meno di altre Regioni del nord”.
L’assessore Alessio D’Amato ha poi rivolto un ringraziamento ai medici e agli operatori socio-sanitari che hanno combattuto in prima linea contro il virus e che ancora oggi sono accanto ai cittadini.
Poi uno sguardo al passato della Regione Lazio. “Il Lazio è una Regione che ha vissuto per 9 anni un lungo commissariamento che è stato ereditato dalla destra – ha concluso l’assessore -. Per questo arco di tempo c’è stato il blocco del turn over e questo ha significato una riduzione dei servizi. Oggi finalmente siamo in una fase diversa e vogliamo continuare a crescere per migliorare l’assistenza ospedaliera e l’assistenza territoriale”.
“Adesso la scommessa è quella di rafforzare il territorio e promuovere l’integrazione socio-sanitaria ed ecco perché qui a Viterbo avete un’occasione unica con Alessandra Troncarelli. Lei ha fatto uno straordinario lavoro da assessore regionale e lo sta facendo ancora. Lei saprà cogliere la sfida di ridurre le disuguaglianze e promuovere l’integrazione socio-sanitaria – ha concluso l’assessore Alessio D’Amato -. Bisognerà puntare su ospedali di comunità, case di comunità, assistenza integrale domiciliare agli over 65enni, riduzione delle liste di attesa, ammodernamento del parco tecnologico.
Dobbiamo rafforzare la rete ospedaliera e questo sarà possibile anche con il completamento
dell’ospedale Belcolle che diventerà Dea di II livello”.
E sugli obiettivi da raggiungere è intervenuta la candidata sindaco Alessandra Troncarelli: “Questa città ha bisogno di tornare a splendere. Bisogna tornare ad ascoltare i territori per offrire progetti di lungimiranza politica. Con l’assessore D’Amato abbiamo sperimentato in maniera diretta l’ascolto dei cittadini e lo abbiamo fatto anche in un momento difficilissimo come quello della pandemia. La Regione Lazio è riuscita ad essere una delle più virtuose proprio perché c’è stato un lavoro di squadra. Lo stesso lavoro di squadra che vogliamo fare qui a Viterbo con i nostri 239 candidati. La nostra è la campagna elettorale del fare. Non corriamo dietro agli slogan, ma alle cose concrete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *