Caprarola – Escursione al Pozzo del Diavolo nella faggeta del lago di Vico

CAPRAROLA – Il lago, il vulcano, la faggeta e il pozzo del diavolo sembrano gli ingredienti di una pozione magica ma sono realmente i protagonisti dell’escursione proposta: il percorso è totalmente immerso in una delle più belle Faggete d’Europa, già candidata a Patrimonio dell’Umanità Unesco.

L’intera superfice è circoscritta da un anello montuoso i cui crinali rappresentano la circonferenza del vulcano Vicano, che sprofondando, ha dato origine al lago di Vico.

Si attraverserà la suggestiva “faggeta depressa”, così chiamata per essersi sviluppata ad una quota insolitamente bassa e che annovera esemplari pluricentenari con tronchi di enormi dimensioni. Arrivati ad una quota di 800 mt s.l.m sulla cima del Monte Venere (l’ultimo cono vulcanico che in origine era un isola) si raggiungerà il “Pozzo del Diavolo”, l’unico esempio di cavità vulcanica della regione Lazio.

L’ambiente sotterraneo deve essersi originato per lo svuotamento della massa lavica ma la leggenda raccontata dagli affreschi del vicino Palazzo Farnese, dice che Ercole, in un gesto di rabbia, abbia scagliato la sua clava sul terreno conficcandola nel punto dove ora c’è la grotta. Dal buco creatosi uscì una grande quantità di acqua che scesa sul fondo del monte creò il lago.

Precedenti scavi archeologici hanno accertato che la Grotta venne frequentata nel passato, ed i reperti lasciano ipotizzare che sia stata utilizzata come antico luogo di culto nell’era neolitica.

Arrivati in cima al monte Venere pranzeremo per poi ritornare camminando nella maestoa foresta di faggi fino ad arrivare al luogo di partenza

Guida
Giuseppe Di Filippo Guida Ambientale Escursionistica iscritta nel registro nazionale A.I.G.A.E.

Dati tecnici
Lunghezza: 6 km
Dislivello: 300 m
Difficoltà: media/impegnativa
Durata: 5 ore compresa la pausa pranzo

Appuntamento
Sabato 18 giugno 2022 ore10.00 Parcheggio Hotel Rio Vicano, Via Cassia Cimina km 19,100, Ronciglione VT. Per il luogo preciso CLICCA QUI. Ci sposteremo con le auto per qualche chilometro per raggiungere il luogo della partenza dell’escursione.

Attrezzatura obbligatoria
Scarponcini da trekking, abbigliamento adatto alla stagione, zaino e non borse a tracolla, pranzo a sacco, acqua 2 litri (non ci sono approvvigionamenti dell’acqua lungo il percorso), cappello, pranzo al sacco Consigliati i bastoncini

Condizioni
Prenotazione obbligatoria alla quale si riceverà conferma sulla disponibilità.
Con la prenotazione i partecipanti dichiarano di avere la giusta preparazione per l’escursione.
La guida si riserva il diritto di annullare o modificare l’itinerario proposto a sua discrezione, per garantire la sicurezza in base alle condizioni del meteo, del sentiero e dei partecipanti.

Regole di comportamento
E’ vietato raccogliere piante e fiori, abbandonare rifiuti e mozziconi di sigaretta, arrampicarsi, sdraiarsi o sedersi su monumenti e reperti storici.

Quota escursione
€ 15,00 comprensiva di polizza professionale RC.

Informazioni e prenotazioni
Sabrina 339 5718135, info@anticopresente.it www.anticopresente.it

Escursione a cura di Antico Presente
Visita la Tuscia, la provincia di Viterbo e il Lazio con guida. Scopri cosa vedere e le cose da non perdere in questo territorio.
Visite guidate, escursioni e tour personalizzati con guida turistica e guida ambientale escursionistica abilitata per singoli o gruppi da uno a più giorni.
Visite guidate ed escursioni a calendario e a richiesta negli itinerari più belli con guida. Puoi anche regalare un tour o un’escursione ad ogni speciale occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *