Civitavecchia, Tidei (Iv): “Sulla riapertura del Centro per l’Impiego immobilismo più totale. Comune e Regione rispondano con urgenza alle esigenze dei cittadini”.

ROMA – “Devo purtroppo esprimere tutto il mio rammarico per come il Comune di Civitavecchia sta gestendo l’annoso problema della riapertura del Centro dell’Impiego.
A ormai tre mesi dalla nota inviata dalla Regione Lazio – a seguito di una mia interrogazione all’assessore Di Berardino – in cui il l’Ente veniva ufficialmente invitato a trovare una soluzione concreta, nulla è stato fatto.
Una situazione imbarazzante, soprattutto alla luce del fatto che sono ben tre anni che i cittadini di Civitavecchia devono recarsi in altre sedi distanti dalla città per cercare risposte alle loro esigenze.
Pur comprendendo la complessità delle procedure amministrative, appare assolutamente ingiustificabile che il Comune non sia ancora riuscito a trovare locali idonei per riaprire una sede di fondamentale importanza, soprattutto in un momento così delicato dal punto di vista dell’occupazione.
A questo punto il Comune di Civitavecchia si assuma le proprie responsabilità e se non è in grado di trovare con urgenza una soluzione, è tempo che Regione Lazio intervenga direttamente, così come d’altronde si era impegnato a fare l’assessore regionale al Lavoro.
I cittadini di Civitavecchia e dei Comuni limitrofi meritano risposte adeguate alle loro esigenze in questo fondamentale ambito”.
Lo dichiara, in una nota, la consigliera regionale Marietta Tidei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.