Tarquinia – Il borgo di Pinocchio restituito all’ente proprietario

TARQUINIA – Un antico borgo classificato di interesse storico e artistico, all’interno del complesso naturalistico delle saline di Tarquinia.

Circa 20 edifici occupati abusivamente nel corso degli anni da persone senza alcun titolo abitativo. “C’era chi aveva pensato bene di affittare gli immobili demaniali durante il periodo estivo, mentre qualcun altro utilizzava gli appartamenti per le proprie attività illecite”, recita una nota del Demanio datata maggio 2021.

Una complessa attività di sgombero che ha visto protagonisti il Commissariato di P.S. di Tarquinia, con l’apporto dell’Amministrazione locale e dei funzionari dell’ente proprietario – nella figura del Demanio, sotto la regia della Procura della Repubblica di Civitavecchia.

Case oramai divenute fatiscenti e pericolose per gli occupanti, i quali dopo una minuziosa e prolungata attività operativa e burocratica del Commissariato, hanno deciso di abbandonare le abitazioni, non senza criticità e problematiche di sorta.

Con il dissequestro dell’ultimo immobile, si è concluso un ramo della vicenda giudiziaria che ha consentito di restituire l’intero borgo al Demanio, in vista di una riqualificazione dell’intera area, oltre alla completa messa in sicurezza di quest’ultima.

All’interno del borgo delle saline vennero girate numerose scene delle “Avventure di Pinocchio”- anno 1972, serie televisiva conosciuta come il pinocchio di Carlo Collodi, con Nino Manfredi nel ruolo di Geppetto.

Con quest’ultimo atto è stato consegnato l’intero borgo alla cittadinanza, ripristinando lo stato di legalità e la magia del “Borgo di Pinocchio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *