Come arredare un terrazzo scoperto: alcuni consigli per l’arredamento esterno

Il consiglio principale che viene dato a chi vuole arredare l’outdoor, è quello di selezionare arredi e colori con la medesima attenzione

Quando ci si trova in difficoltà perché non si ha la minima idea di come valorizzare e arredare un terrazzo scoperto, basterà svolgere un lavoro di astrazione e pensare a quello spazio come un’estensione naturale della propria abitazione. Uno spazio esterno è sempre un bel luogo dove ospitare gli amici e fare tesoro delle belle giornate, motivo per cui tantissimi oggetti d’arredo sono stati selezionati per offrirti la possibilità di capire quali sono gli arredi più confortevoli: clicca qui per avere una panoramica completa. Il consiglio principale che viene dato a chi vuole arredare l’outdoor, è quello di selezionare arredi e colori con la medesima attenzione che si garantisce alla decorazione degli interni. In fin dei conti gli obiettivi sono i medesimi, bisogna creare uno spazio che sia intimo e accogliente.

Il terrazzo come salotto esterno

Per creare un ambiente del tutto personale, capace di proporre un’atmosfera calda, il trucco risiede nel comporre un mix di colori che sia quanto più in palette possibile, grazie a motivi geometrici precisi e materiali. Bisogna trovare dei rivestimenti per le facciate del muro che diano carattere e personalità. La recisione che si crea intorno ad un terrazzo, ha un peso notevole rispetto all’intera atmosfera che si crea all’interno dell’ambiente. Motivo per cui, rispetto l’unica parete presente, piuttosto che lasciarla fredda e impersonale, basterebbe caratterizzarla con un rivestimento in legno: tanti sono i pannelli componibili che si possono realizzare facilmente, grazie ad un montaggio facile e veloce che dona calore ed eleganza all’interno ambiente esterno. Una cornice che sa accogliere modificando l’intero outdoor in un soggiorno veramente raffinato, quasi a simulare gli interni della casa. Progettare un terrazzo scoperto protegge anche il momento delicato del pranzo: si possono scegliere delle pergole in alluminio con delle lame regolabili, che permettono una protezione dal sole, consentendo al contempo di far passare aria e luce. Sotto queste pergole solitamente viene scelto un tavolo da giardino, il quale può essere sia in legno che in alluminio.
La terrazza inoltre non deve essere progettata solo in funzione di pranzi e cene, ma anche in funzione di aperitivi e incontri in seconda serata, motivo per cui non bisogna dimenticare di rendere fruibile lo spazio della terrazza anche quando fa buio: gli applique LED, affissi direttamente alle pareti esterne, insieme alle più moderne e attuali lampade portatili con una presa USB donano all’ambiente un risultato valorizzante e smart.

Riciclare vecchi arredi e trovare soluzioni green

Spesso il migliore arredamento che si può realizzare, nasce dal materiale di riutilizzo e di riciclo. Utilizzare per esempio un vecchio tavolo, ripristinandolo e ridipingendolo, è un modo originale di non buttare del prezioso materiale. Chi è appassionato del fai da te può seriamente prendere in considerazione l’idea di dare una nuova vita a complementi d’arredo abbandonati in cantina o puntando su tantissimi altri utilizzi dei pallet. Questi sono infatti sempre più utilizzati per creare oggetti che abbiano uno stile semplice e allo stesso tempo dal gusto originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *