Ricky Bibey, l’ex rugbista trovato morto: gioco erotico finito male

Ha fatto il giro del mondo la notizia della morte del rugbista inglese Ricky Bibey, deceduto in circostanze misteriose

FIRENZE – Ricky Bibey, 40 anni, è stato rugbista professionista fino al 2012 quando un infortunio al tendine d’Achille lo costrinse a un ritiro anticipato. L’ex sportivo è stato trovato senza vita nella sua camera d’albergo a Firenze, a pochi passi da Ponte Vecchio. A lanciare l’allarme è stata la compagna del britannico, che ha 4 anni in più di lui.

Erano circa le 7 di mattina quando la donna ha chiesto aiuto. Pare che la compagna di Bibey sia uscita seminuda dalla camera. Ad aiutarla sono arrivati addetti delle polizie e vicini di stanza. Dalla reception, invece, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto è intervenuta anche la polizia. Dopo il riconoscimento del cadavere, gli uomini della scientifica e della squadra mobile hanno ispezionato la camera d’hotel per individuare eventuali elementi che potessero fare luce sull’accaduto. All’interno non sono stati rinvenuti residui di sostanze stupefacenti e sul corpo della vittima non ci sono segni riconducibili a un’aggressione. Inoltre, è escluso che la coppia sia rientrata in compagnia di altre persone.

La pista più accreditata resta quella del gioco erotico finito male. Anche la compagna dell’ex rugbista è stata ricoverata e operata per le lesioni riportate. La sua testimonianza potrà essere utile per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *