Viterbo – L’Inps lo ignora, lui si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco

Un uomo di 70anni di Capranica sono mesi che cerca di farsi ricongiungere i contributi ed avere la pensione. La disperazione economica dietro al gesto

VITERBO – Un uomo di circa 70 anni si è presentato negli uffici Inps come faceva ormai da mesi. Aveva con se una bottiglia di benzina. Si è cosparso di benzina, ha preso in mano un accendino e minacciato di darsi fuoco.

L’uomo sono mesi che cerca di risolvere il problema di ricongiungimento dei contributi ed ottenere la pensione che gli serve per vivere. Appuntamenti rimandati. Lentezza burocratica, inefficienza degli uffici e le continue prese in giro hanno spinto l’uomo all’insano gesto.

Fortunatamente l’intervento della Polizia e l’azione immediata degli agenti ha scongiurato la tragedia.

L’uomo ha bisogno dei soldi della pensione per vivere e, da quanto trapela, sono mesi che l’Inps trattiene la sua pratica e lui non riesce più ad andare avanti. Sarebbero da verificare le dichiarazioni dell’uomo e prendere provvedimenti disciplinari contro coloro che sembrerebbe non abbiano fatto il proprio dovere.

2 Replies to “Viterbo – L’Inps lo ignora, lui si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco

  1. Ed è proprio così….nessuno dei dipendenti Inps ha fatto niente per capire perché gli è stata sospesa la pensione.
    Hanno rimandato di mese in mese senza dare nessuna spiegazione.
    Lo sbaglio è stato non denunciare L Inps che ha tantissime denuncie per questo motivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *