Civitavecchia – Tidei: “Enel non farà sconti in bolletta. Sprovveduto e superficiale chi parla di questo”

Il presidente dell’Osservatorio Ambientale: “I vertici hanno smentito le dichiarazioni del sindaco Tedesco. Fare salti in avanti senza l’appoggio di tutti è da dilettanti”

CIVITAVECCHIA – In un momento di crisi nera come questa ci si attacca a tutto. Soprattutto dove le famiglie possono risparmiare qualche euro.

Ieri il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco ha diramato un comunicato stampa dove si parla di uno sconto in bolletta per chi per famiglie ed imprese dei comuni dove insistono centrali a carbone.

La proposta del sindaco Ernesto Tedesco: “Anche alle famiglie, alle imprese e ai commercianti civitavecchiesi purtroppo arrivano bollette astronomiche – ha spiegato – appare sicuramente paradossale che la centrale di Torre Valdaliga Nord, in ragione delle pur comprensibili esigenze nazionali dettate dal Governo, produca energia elettrica a pienissimo regime ormai da mesi, e che alla città rimangano solo le dannose conseguenze ambientali. Si parla in queste ore degli enormi extra-guadagni conseguiti da chi produce energia e ritengo doveroso che la nostra comunità, che vive all’ombra di una centrale che brucia carbone a pieno ritmo, vada indennizzata e non solo in termini di compensazioni (che vanno a mio avviso comunque riaggiornati), ma attraverso quantomeno un vero e proprio sconto in bolletta per chi risiede nei Comuni sottoposti alle emissioni. Del resto l’esempio della Regione Basilicata è sicuramente significativo in tal senso – ha concluso – e non vedo perché anche qui non si possa procedere con un aiuto concreto ai residenti, alle imprese e ai commercianti che stanno vivendo momenti di grande difficoltà con un prospettive ancora peggiori”.

Il problema però che il sindaco di Civitavecchia di questa cosa non ne ha parlato con nessuno, ad iniziare da chi si deve occupare di queste cose, ovvero l’Osservatorio Ambientale.

“Appena letta questa notizia – afferma Pietro Tidei, sindaco di Santa Marinella e presidente dell’Osservatorio Ambientale – ho chiamato i vertici di Enel per capirne di più. Innanzi tutto mi hanno subito detto che non c’è alcuna possibilità, almeno per il momento, di applicare una sorta di ulteriore ristoro a quello che già viene erogato ai territori. Che è stato da sprovveduti parlare di sconti in bolletta senza una base di concertazione e dialogo. Invito pertanto il sindaco Tedesco ad essere più cauto ed attento – conclude Tidei – perché illudere i cittadini su cose irrealizzabili è inaccettabile. Ricordo a mese stesso ma anche al collega Tedesco che l’Osservatorio Ambientale è stato costituito per queste ragioni e che quindi fare salti in avanti provoca solo danni a tutto il territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *