Civitavecchia Porto – Record di sbarchi ad agosto

CIVITAVECCHIA – Boom per le isole, traghetti pieni, lunghe file agli imbarchi come non si vedeva da tempo, grande lavoro per gli operatori portuali. E ancora crociere che hanno ripreso appieno, un marina yachting che, seppur non ancora strutturato, ha fatto registrare un tutto esaurito. E le merci che si stanno facendo spazio. Quello che si è visto ad agosto è stato un porto di Civitavecchia in salute, in piena ripresa dopo gli anni difficili della pandemia di cui ancora oggi, comunque, si pagano gli effetti.

Numeri dei traghetti

Sono stati circa 170mila i passeggeri delle Autostrade del mare che sono stati movimentati nel solo mese di agosto e più di 50mila le auto al seguito. Nei quattro weekend del mese dedicato alle ferie estive, una media di 40mila passeggeri è transitata per il porto di Roma, con il boom registrato nel finesettimana di ferragosto, quando sono stati movimentati in porto oltre 100mila passeggeri, in questo caso tra Autostrade del Mare e crociere; 37.620 i passeggeri dei traghetti, 22.770 per gli imbarchi e 14.850 quelli in sbarco, per un totale di 11.220 auto al seguito, 7.299 imbarcate e 3.921 sbarcate. Un agosto da tutto esaurito, quindi, con 169.846 passeggeri che hanno utilizzato i traghetti Grimaldi Lines, Gnv e Moby – per sette partenze quotidiane da Civitavecchia alla Sardegna – con 50.430 auto al seguito, diretti soprattutto nelle isole e in Sardegna come prima meta.

Le altre destinazioni sono Barcellona, Tunisi e Palermo che hanno contribuito ai grandi numeri registrati. Un traffico che non si ferma e proseguirà almeno fino alla metà di settembre con i rientri di chi ha scelto di andare in vacanza in questo periodo.

Crociere

Fino almeno ad ottobre prosegue il traffico intenso delle crociere che da gennaio a luglio aveva già sfondato la quota del milione di passeggeri. Sessantamila i crocieristi nel solo finesettimana di Ferragosto, quando sono state ormeggiate nelle banchine di Rct ben 12 navi da crociera.

Marina Yachting

In attesa di vedere realizzato il progetto del Roma Marina Yachting, il bacino del porto storico ha ospitato fino ad oggi 76 imbarcazioni, 65 nei soli mesi estivi e 22 ad agosto: di queste ben 4 erano gli yacht da sogno di Mohammad bin Salman al Sa’ud, principe ereditario e membro della famiglia reale dell’Arabia saudita, curati dall’agenzia Luise associates.

Operatori portuali

Gran lavoro anche per gli operatori portuali, circa 200 quelli che ogni weekend sono stati impegnati tra servizi tecnico nautici, imprese, società di interesse generale, Adsp, Capitaneria di porto, Polizia di frontiera, Carabinieri e Guardia di Finanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *