Viterbo – I suoni di una pianta di ulivo all’Unitus con Alex Braga

L’appuntamento rientra nel Festival della Scienza e della Ricerca dell’Università della Tuscia

VITERBO – Martedì 27 settembre alle 10 Alex Braga si esibirà all’Auditorium di Santa Maria in Gradi. L’evento è uno degli appuntamenti del Festival della Scienza e della Ricerca dell’Università della Tuscia giunto alla settima edizione.
Alex Braga, noto conduttore televisivo e radiofonico, artista eclettico e musicista innovativo, di recente ha sottoscritto un accordo con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’ateneo viterbese per un supporto scientifico allo sviluppo di attività agricole nella sua azienda della Maremma viterbese.
Da qualche tempo si dedica anche allo sviluppo dell’intelligenza artificiale in ambito musicale con il progetto A-MINT che in tempo reale “decodifica” una sorgente sonora tradizionale trasformandola in un flusso di bit digitali dando vita ad inediti piani sonori dalle dinamiche imprevedibili.
Per la sua performance viterbese Alex Braga ha voluto alzare l’asticella sperimentale utilizzando come sorgente sonora una pianta di ulivo che sarà sul palco.
Attraverso una tecnologia capace di rilevare i flussi elettrici che scorrono al suo interno, e accompagnato dall’amico sassofonista Alberto Salini, Alex Braga elaborerà i flussi sonori, mai ripetitivi, prodotti dalla pianta di ulivo.
Il risultato sarà un suggestivo spettacolo di suoni prodotti in sinergia tra esseri umani, vegetali e tecnologia, capace di stupire ed emozionare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *