Eva Robin’s apre la stagione del Teatro Boni di Acquapendente

Domenica 23 ottobre sarà in scena con  “Evǝ”, spettacolo internazionale sulla fluidità di genere

ACQUAPENDENTE – Sarà Eva Robin’s in “Evǝ“, spettacolo di respiro internazionale prodotto dalla compagnia bolognese Teatri di Vita, ad aprire la stagione 2022-2023 del Teatro Boni di Acquapendente diretta da Sandro Nardi. Un avvio di assoluto prestigio per un cartellone che propone al pubblico oltre 20 spettacoli fino a marzo, con protagonisti attori e compagnie di primo piano del panorama teatrale italiano e oltre e progetti di assoluto interesse.

Domenica 23 ottobre alle ore 17.30 in scena il testo di Jo Clifford, riflessǝ in Andrea Adriatico e con traduzione di Stefano Casi, che vedrà sul palco Eva Robin’s, icona transgender dello spettacolo italiano. Con lei Patrizia Bernardi, attrice e cofondatrice di Teatri di Vita insieme ad Adriatico, Rose Freeman, regista e performer di Philadelphia, Anas Arqawi, attore palestinese, Met Decay, danzatore e performer, Saverio Peschechera, organizzatore, direttore di produzione e attore. La data di Acquapendente è la prima tappa di un tour che toccherà nei prossimi mesi Firenze, Bologna, Rovigo, Napoli, Pescara, Torino, per concludersi al The Tank di New York a metà dicembre, il che conferma ancor di più il livello raggiunto dal teatro dell’Alta Tuscia, punto di riferimento culturale per il territorio e non solo.

Una storia che conoscono tutti, forse. Quella di quando Dio creò Adamo ed Eva, prima il maschio e poi, come un ripiego, la femmina. Due generi ben distinti, con destini ben segnati. Perché in questa storia non è stato previsto chi sta nel mezzo, o ha un po’ dell’uno e un po’ dell’altra. Andrea Adriatico torna a confrontarsi con i temi LGBTQ+ e con la fluidità di generi umani e teatrali, di storie e identità, con il racconto “oltraggioso” del bambino William. Un bambino che non amava essere chiamato William e voleva giocare con le bambine, e che poi è cresciuto, anzi è cresciuta, e ora ha deciso di raccontare agli spettatori, alle spettatrici e a tutti coloro che stanno nel mezzo, o hanno un po’ degli uni e un po’ delle altre, la sua storia, anzi la sua Genesi. Una storia che conoscono tutti, anzi una storia che non tuttǝ conoscono. A rappresentare l’opera della drammaturga e performer britannica Jo Clifford una compagnia di tantǝ “Evǝ” che moltiplicano l’originario monologo in un coro di identità e fluidità.

La stagione 2022-2023 del Teatro Boni, dal titolo “Angeli, demoni, diavoli, santi e carogne“, ha il sostegno di Comune di Acquapendente e Regione Lazio.
Il Teatro Boni è ad Acquapendente (VT) in Piazza della Costituente 9. I biglietti sono anche acquistabili online su Vivaticket. Per informazioni: www.teatroboni.it – 0763.733174 – 334.1615504.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *