La Via Francigena “Cammino Possibile” anche per disabili

Un disabile motorio sarà  trasportato con una joelette da Proceno all’incontro con Papa Francesco

ROMA – L’Associazione “Il Cammino Possibile”, affiliata alla FederTrek, è promotrice del progetto La Via Francigena Accessibile. L’iniziativa si pone l’obiettivo di percorrere, con un disabile motorio, la Via Francigena del Lazio nord, da Proceno a Roma.
Per la conduzione verrà utilizzata una speciale carrozzina munita di ruota, poltrona e bracci portanti (joelette) trainata da una coppia di portatori.
“L’idea è di dimostrare che, con un po’ di buona volontà, lo strumento adatto come la joelette ed un piccolo gruppo di amici, – afferma Bailetti, responsabile del progetto- è possibile migliorare la qualità della vita propria e delle persone che sono intorno a noi realizzando, magari, un desiderio ritenuto impossibile.”
Lunedì 17 ottobre, i pellegrini sono giunti a Monterosi. Ad accoglierli il Consigliere delegato Gino Mascagna che ha fatto visitare al gruppo la mostra “Star e Foto”, organizzata dal Consigliere alla Cultura Maurizio Tamantini, ed esposta presso la Sala degli Artisti di Palazzo Altieri.
“L”Amministrazione Comunale è sempre lieta di ospitare questi ragazzi che promuovono politiche Ambientali, Culturali e di Inclusione Sociale.” dichiara Mascagna.
Il Gruppo sarà accolto giovedì 20 ottobre durante l’udienza papale dal Santo Padre Bergoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *