Viterbo – Il sindacato di Polizia (Silp-Cgil) ha “ringraziato” il personale medico

VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dal segretario provinciale del SILP-Cgil (Polizia di Stato) Antonio Mancini: Anche se non del tutto terminato, il periodo della pandemia SARS-CoV-2 ha segnato quasi due anni della nostra esistenza.

Ci sono stati momenti veramente difficili per tutti i cittadini. Alla Polizia di Stato il compito di far rispettare i vari Decreti che imponevano chiusure e restrizioni. Perciò, mentre la maggior parte delle persone si vedeva costretta in casa, altri dovevano vigilare, vagliare le esigenze delle poche persone che circolavano e muoversi in città vuote, con il concreto rischio ed il timore di essere contagiati.

Purtroppo è accaduto che molti poliziotti, come tanti altri cittadini, sono stati contagiati, altri sono stati a stretto contatto nelle auto di servizio e altri ancora negli uffici e nei cambi turno. Non si poteva comunque mollare e rimanere a casa.

A tutte le colleghe e i colleghi della provincia di Viterbo non è mancata però l’assistenza, il sostegno, i consigli e l’incoraggiamento del nostro Medico Dottoressa Giorgia Ciancolini.

Per questo oggi il Silp-Cgil di Viterbo intende rivolgere un pubblico ringraziamento alla dottoressa Ciancolini e a tutto il suo staff dell’Ufficio Sanitario della Questura di Viterbo.

Diverse segnalazioni di colleghi iscritti, infatti, hanno evidenziato come il nostro Medico, ad ogni orario e con la sua indiscussa gentilezza, sia stato un sostegno fondamentale per affrontare i difficili momenti di colleghi e interi reparti contagiati.

Per questo abbiamo voluto fare una visita di ringraziamento alla Dottoressa Ciancolini, consegnandole una targa ricordo in segno della gratitudine dei Poliziotti della provincia di Viterbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *