Adsp, Musolino: ”Faremo di Civitavecchia il porto più green d’Italia”

CIVITAVECCHIA – Mobilità urbana e trasporti in grande trasformazione, rete dei porti sempre più tecnologica e sostenibile, forte rilancio del turismo e del commercio e tante risorse finanziarie a disposizione di Roma e del Lazio.

Questo, in sintesi, è quanto emerso durante l’assemblea pubblica di Manageritalia Lazio che si è svolta a Eataly. È stato il terzo appuntamento voluto dall’associazione per fare il punto con alcuni dei principali manager attivi sul territorio e chiamati a fare sinergia in vista di alcuni grandi eventi come la Ryder Cup del 2023, il Giubileo del 2025, la corsa per la candidatura ad Expo 2030 e il Giubileo straordinario del 2033 per il bimillenario della redenzione.

L’associazione ha quindi evidenziato l’importanza anche di saper cogliere e sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle risorse del Pnrr. Nel corso dell’assemblea ha preso la parola anche il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale Pino Musolino.

«Puntiamo a fare di Civitavecchia – ha sottolineato – il porto più green d’Italia. A gennaio 2023 aprirà il cantiere per il porto commerciale di Fiumicino e lavoriamo per l’elettrificazione della banchina del porto di Gaeta. Cura del ferro, infrastrutture e connettività sono le nostre parole d’ordine».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *