Montalto di Castro – Riapre finalmente la piscina comunale

Domenica prossima apertura ufficiale della stagione invernale e dei corsi di nuoto

di Cristina Volpe Rinonapoli
MONTALTO DI CASTRO – Sarà Domenica 20 novembre l’apertura ufficiale della piscina di Montalto di Castro, cui la nostra testata ha dedicato tanto spazio. Siamo con uno dei protagonisti principali di questa vicenda Gianluca Casadidio.

Vincitore, con l’associazione Delfino, del bando del Comune per la gestione appunto dell’area del palazzetto dello sport destinata alla balneazione dai corsi e al nuoto libero.

Cosa l’ha spinta ad andare contro tutto e tutti, ed arrivare a voler gestire la piscina del Comune?

Francamente non sono andato contro nessuno ho semplicemente partecipato ad un bando perché gestire una piscina è sempre stato con gli altri miei soci/amici/collaboratori di una vita,un mio grande desiderio dato che vengo da ex atleta di nuoto e aver cresciuto insieme ai vecchi gestori la piscina di montalto x ben 20 anni.

Rispetto alla vecchia gestione, aveva rapporti con loro? E siete rimasti come dovrebbe essere da sportivi in buoni rapporti?

Certo che ho rapporto con loro, ho lavorato per tanti anni per loro come detto …ed i nostri rapporti non sono cambiati, pieno rispetto per chi ha saputo gestire per così tanto tempo una struttura.

A Livello generale, il grido proprio dei gestori delle piscine da tutta Italia si fa sempre più accorato ed acuto, è un’enorme spesa oggi visti i costi, cosa pensa potrebbe fare il governo appena insediato per il suo settore?

Il nuovo governo dovrebbe prevedere dei forti aiuti economici per sostenere le ingenti spese delle utenze… lo sport va incentivato e tutelato .

Sta cercando sponsor per la sua attività? E se si verso quali realtà è interessato ad avere rapporti di patnership?

Certamente che confido in qualche sponsor o collaborazione ma questo penso sia stato sempre così anche prima della crisi ..spero di trovare degli sponsor ovviamente qualsiasi impresa o società voglia sostenere la nostra associazione per noi è solo un immenso piacere e un enorme vantaggio.

Lontani dalle polemiche politiche ma volendo parlare solo di sport, e nuoto appunto, cosa pensa di Montalto di Castro? È un Paese che può rispondere in modo positivo in questa specifica disciplina?

Montalto è il paese dove non solo lavoro ma ho creato anche la mia famiglia .il nuoto non è un’attività nuova per Montalto e negli anni passati gli iscritti erano molti… Che nel tempo sono diminuiti… chissà probabilmente per il covid sarà nostro intento far tornare la voglia di nuotare.

Lei quanti anni sono che lavora su Montalto come istruttore? È un mestiere che a parte lo stipendio a fine mese le ha dato qualcosa in termini personali, anche di crescita…

Io lavoro a Montalto dal 2001 ,lo sport per me non è un secondo lavoro o un passatempo né tantomeno una seconda entrata economica… credo molto in quello che faccio è ho investito molto sulla mia formazione sicuramente e ne ho fatto della mia passione la mia vita lavorativa. Ho avuto molte soddisfazioni personali che mi hanno incentivato a proseguire per questa strada e investirci sopra.

Domenica quando ci sarà l’inaugurazione ufficiale chi pensa possa partecipare? La sua è un’offerta rivolta a chi a quale fascia di popolazione?

Il mio invito è rivolto a tutti… ai clienti agli amministratori alle persone che si vogliono avvicinare per la prima volta a questo sport e a tutti quelli che hanno il piacere di festeggiare con noi questo inizio.

Un’ultima domanda… Gianluca Casadidio sta scommettendo puntando alto, qual è il limite?

Non capisco cosa intenda per limite… nel mio modo di vedere le cose non ci sono limiti.. io amo le sfide e chi mi conosce lo sa.

Il bando prevede un’eventuale cessione attività perché senza negarcelo, è una scommessa azzardata. Anche considerando che il Comune come più volte dichiarato anche alla nostra testata, e soprattutto alla vecchia gestione, non è in grado di pagare le bollette, soprattutto in vista degli aumenti.

Certo lei potrebbe trovare sponsor ma intanto… il rischio d’impresa si sente e si tocca, si è posto un punto oltre il quale non andare?

Non ho un’assegnazione a lungo termine… ho partecipato a questo bando sapendo che nell’arco di un anno sono in grado di tirare le somme poi sarà quel che dio vorrà.

Su cosa conta per far decollare questa attività, utenza sponsor?

Conto sulla professionalità delle persone che lavorano da anni in questa piscina e conti sulle mie capacità che bene conosco questa realtà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *