Viterbo – Conferenza stampa in Comune aperta a disagiati e moralisti

Ormai i momenti di incontro tra stampa e comune sono diventati terra di conquista

VITERBO – Doveva essere la conferenza stampa sulle iniziative del Natale in città e invece la sindaca Frontini è riuscita a dire solo qualche parola, prima che irrompesse nell’aula consiliare una donna invalida che ha iniziato ad inveirle contro accusandola di non averla mai voluta ricevere: “Vivo in un cesso di casa non ce la faccio più !“, ha gridato ripetutamente e  sguaiatamente la donna.  La sindaca invece di farla uscire ha provato giustificarsi “deve parlare con l’assessore ai servizi sociali” e  “da quanto abita in quella casa?”” ripetuto più volte, al grido a squarciagola della donna “non voglio più vivere in quella casa di merdaaaaaa“,  essendo tra l’altro anche invalida.

La signora avrà anche le sue giuste ragioni, che non è detto dipendano dalla prima cittadina, ma intanto ci sarebbe da capire come mai l’abbiano fatta entrare ad una Conferenza Stampa che dovrebbe essere riservata ai giornalisti, e oltre lei, altri personaggi come Giulio Della Rocca, corso in soccorso della donna e con l’intento di impedire ai giornalisti presenti in sala di fare foto, vista la delicatezza del caso. Il prof. di matematica, che detta regole di deontologia professionale ai giornalisti, che ha rinunciato al contributo natalizio del Comune “dove ha tanti nemici” come da lui stesso dichiarato, ma che continua a tampinare le stanze comunali, e nei momenti meno opportuni.

b.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *