Passeggiata tra le fontane

Visitando la città di Viterbo una delle sensazioni più comuni è quella di rimanere stupiti davanti ad un numero impressionante di fontane. Le bellissime fontane, che impreziosiscono piazze ed edifici, sono testimoni delle varie fasi di sviluppo della città e dei numerosi cambiamenti urbanistici avvenuti nel corso degli anni.

La più antica è la Fontana Grande, a pochi passi da Porta Romana, realizzata da Bertoldo e Pietro Di Giovanni (nel 1212) sfruttando un antico acquedotto romano. Degna di visita è anche la fontana di San Tommaso, in Piazza della Morte, caratterizzata dalla forma a fuso molto diffusa nell’area.

Per realizzare, invece, la grande fontana di piazza della Rocca (nel 1575) venne scomodato il Vignola, mentre Filippo Caparozzi, nel 1621, si occupò di quella di Piazza delle Erbe.

Vi proponiamo qui tre fontane da visitare:

  • A Piazza della Rocca troverete Fontana di Piazza della Rocca, inoltre potrete visitare Il Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz e la Basilica di San Francesco alla Rocca.
  • A Piazza San Faustino potrete ammirare la Fontana di San Faustino e la Chiesa di S.S. Faustino e Giovita, facendo pochi passi verso Via Santissima Maria Liberatrice potrete visitare la Chiesa della Santissima Trinità con il bellissimo Chiostro del Convento dei Padri Agostiniani.
  • A Piazza Martiri d’Ungheria incontrerete il Monumento – Fontana al Paracadutista d’Italia, sulla Piazza si trovano anche la Chiesa degli Almadiani e una graziosa costruzione ottagonale, la Chiesa Santa Maria della Peste oggi Sacrario ai Caduti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *