Roma-Civitavecchia, 2 fermi per trasporto illegale di tonni e piccioni

La Polizia Stradale ha controllato i camion alla barriera Roma-Ovest, multando un conducente sprovvisto dei documenti necessari. I piccioni erano destinati per uso sportivo a Tarquinia

CIVITAVECCHIA – Due notti fa la Polizia Stradale a presidio della barriera autostradale Roma Ovest dell’A12 Roma-Civitavecchia ha fermato un camion che stava trasportando 23 quintali di tonno di provenienza sconosciuto e che sarebbe finito nelle nostre tavole.

Gli agenti si sono trovati di fronte i pesci congelati e caricati in modo disordinato e a contatto con il rimorchio. L’autotrasportatore, un uomo di nazionalità romena, non aveva con se i documenti relativi alla tracciabilità. Il mezzo pesante è stato sottoposto a fermo.

Il tonno veniva trasportato su un tir guidato da un cittadino romeno 41enne e diretto in Sicilia. Oltre a disporre il sequestro del carico e la sanzione di 7 mila euro di multa per le norme del codice della strada relative il trasporto di animali, gli agenti hanno provveduto anche al sequestro del mezzo. In ogni caso il carico attraverserà lo stretto ed arriverà in Sicilia dove le autorità prenderanno idonei provvedimenti.

In seconda battuta la pattuglia della Polstrada ha fermato e sequestrato un carico di 2mila piccioni partito da Tarquinia, dove sembrerebbe essersi svolta una competizione.  Il conducente, un 40enne romeno, ha perso il carico in seguito alla liberazione dei piccioni e ha subito il sequestro del mezzo più la multa di 7mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *