Santa Marinella – PD: Beni comuni abbandonati all’erosione e alla mercé dei vandali

SANTA MARINELLA – Riceviamo e pubblichiamo: Le notizie del furto e degli atti vandalici perpetrati nella piscina comunale non aggiungono niente di nuovo al giudizio fortemente negativo che il PD di S. Marinella – S. Severa, da tanto tempo, esprime sull’operato di questa Amministrazione.

La sciatteria e l’ignavia degli amministratori hanno raggiunto limiti insopportabili, i beni comuni abbandonati all’erosione e alla mercé dei vandali hanno raggiunto la quasi totalità delle proprietà comuni.

Pezzi interi della nostra città si offrono alla vista dei cittadini in totale abbandono e disfacimento: largo Costici, la casina rosa, l’ex anagrafe, lo stadio comunale, la piscina comunale, via delle Colonie, la spiaggia comunale e la passeggiata, la pulizia della città, senza che nessuno della squadra di governo si indigni e si adoperi per provare ad affrontare questo evidente degrado.

Le parti colpite da questo “cataclisma” amministrativo interessano, per via trasversale, Consiglieri e Assessori che i cittadini hanno votato con l’illusione, o convinti da false promesse, di scegliere persone capaci di affrontare e risolvere i tanti problemi della città, invece la realtà è di tutt’altra pasta.

La piscina e lo stadio comunale dovrebbero essere di competenza del delegato allo sport e dell’Assessore ai servizi sociali, da parte di questi due amministratori i cittadini hanno ricevuto soltanto silenzio o dichiarazioni d’ufficio, semplice burocrazia.

Gli altri capitoli in disfacimento interessano le competenze dell’Assessore ai lavori pubblici, del delegato al Demanio, del delegato alla Cultura, del delegato al Turismo, mai da parte di questi responsabili “politici” un accenno o un’autocritica del loro operato, anzi in alcuni casi l’arroganza ha raggiunto limiti inqualificabili.

A capo di questa squadra di incapaci c’è il Sindaco che galleggia nella sua perenne opera di rimando dei problemi della città, in attesa di passare la mano e di riconsegnare una città da ricostruire sotto tutti i punti di vista.

L’ultima nota negativa da ascrivere all’Amministrazione è il problema della spiaggia comunale e della passeggiata.

Anche Aprile sta volgendo a termine e ancora non si è saputo che fine faranno la spiaggia e la passeggiata, spazi che dovrebbero essere biglietti da visita della città sono ridotti in uno stato pietoso, la passeggiata ha le mattonelle che si muovono, è un pericolo percorrerla, gli arredi, gli stessi da più di venti anni, oltre a essere quasi inservibili sono spostati nottetempo per i più svariati usi, invece per la spiaggia tutto tace in attesa della “sorpresa”, anche se Pasqua è passata da tempo.

Dopo la “bufola” del project finance, cosa peraltro molto opaca, le voci che si rincorrono sono molte, naturalmente anche qui il delegato al Demanio tace (come mai?), bando? spiaggia libera attrezzata? spiaggia libera? Assegnazione della gestione a qualche Associazione onlus?, anche qui un bene comune che potrebbe generare reddito è in balia dell’incertezza e della più ardua fantasia popolare.

Il PD di S. Marinella – S. Severa ritiene urgente l’emanazione di bando per assegnare la gestione della spiaggia con un minimo di tre anni di concessione, altre ipotesi di utilizzo avvierebbero un’ulteriore degrado di una risorsa economica della collettività.
Questa volta ci auguriamo che il Sindaco non risponda con la solita spocchia e arroganza, ma si adoperi per dare risposte ai problemi sollevati.

Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *