Quattro regole fondamentali per una vita più felice

Rachel Yahne è una blogger premiata. Sopravvissuta al cancro, è autrice di HerAfter.Com, un sito che parla di come vivere con stile, ma in modo consapevole. Dopo anni di giornalismo di moda, ora Rachel si occupa di articoli di lifestyle femminile che parlano di vita, amore, stile e di come andare avanti dopo aver affrontato il cancro e tutte le grandi sfide della vita. L’articolo che riportiamo racchiude tutta la sua esperienza. 

“Scommetto che in molti storcono il naso sentendo la frase “Meriti di essere felice”. È un’idea che ci sembra egoista, impegnativa, troppo egocentrica per dirla ad alta voce, ma TU MERITI di ESSERE FELICE!

Scommetto che queste parole s’insinuano nella vostra mente procurandovi una serie di emozioni contrastanti. Scommetto che, proprio come me, anche voi le trascurate bollandole come parole sciocche, poco realistiche e insignificanti, soprattutto se paragonate alle bollette da pagare, al lavoro, ai rapporti. Certo, vi piacerebbe essere felici. Ma avete cose molto più importanti su cui concentrarvi… è così? C’è davvero qualcosa che conta di più di una vita appagante? 

È solo quando le nostre difficoltà personali raggiungono il punto più critico (per me è stato quando sono stata ricoverata, per voi qualsiasi altra cosa siate stati obbligati a sopportare), che tutte queste piccole paure iniziano a svanire. Le bollette, l’affitto, i problemi lavorativi si dissolvono nel vuoto, permettendoci di vedere chiaramente il futuro e il passato. E se provassimo semplicemente a ricordarci che possiamo osservare tutto da un punto di osservazione diverso e guardarci attraverso come se fosse una lente sulla nostra vita quotidiana? Credo fermamente che possiamo farlo. 

Dopo molti tentativi falliti, so che non posso pretendere che la vita mi regali la felicità, ma posso plasmarla per me stessa. La vita è molto generosa in questo senso; una persona può essersi ammalata di cancro a 17 anni ed essere ancora in grado di trovare i mezzi per crearsi una reale e assoluta felicità.

Trovo che sia molto più semplice seguire delle regole (i miei mezzi) piuttosto che pretendere. Le regole generano ordine, molto più facile da gestire rispetto al senso di colpa dato dall’egoismo. Ho deciso di condividere le uniche regole che seguo, quelle che mi hanno spinto a viaggiare per il mondo, ad innamorarmi e a fare grandi passi avanti dopo il cancro.

Queste regole fanno parte di una serie di lezioni della durata di cinque giorni:
”Le quattro regole fondamentali per una vita più felice”
 

1) – Concedersi il permesso di inseguire ciò che si vuole davvero. Il nostro permesso è l’unico che conta.

Passiamo troppo tempo ad aspettare l’approvazione o il permesso altrui per fare quello che vogliamo sul serio. E per questo impediamo a noi stessi di condividere le nostre idee, di affinare nuove capacità, incontrare persone nuove, provare piatti sconosciuti. Non corriamo rischi e non ci facciamo avanti, a meno che non sia considerato un gesto nobile, trendy, necessario o utile a qualcun altro. 

Ma perché lo facciamo solo per gli altri? E se l’unico permesso necessario venisse proprio da noi, senza dover essere per forza di beneficio agli altri? Non si tratta di egoismo, ma di realizzazione personale. Se prima non raggiungi i tuoi scopi personali e realizzi i tuoi sogni, non sarai utile a nessuno. Se non fai i compiti a casa, non puoi aspettarti di essere d’aiuto o fare da tutor alle persone che ti circondano. 

Smettila di preoccuparti della reazione altrui di fronte alle tue azioni e inizia a vivere solo secondo quello che ti renderà orgoglioso, oppure rimpiangerai di non averlo fatto quando la tua breve vita arriverà al capolinea. Perché in quell’ultimo momento, lascerai la vita da solo e vorrai avere soltanto la tua approvazione per la vita che hai vissuto. 

2) – Dare la priorità alle piccole cose che ci portano gioia. Farne almeno una ogni giorno.

Le donne in particolare devono fare di questa regola la loro priorità numero uno, anche solo per oggi. Vi meritate una vita piena di piaceri piccoli e semplici che vi facciano sentire bene, che vi ricordino il vostro valore e che vi regalino gioia. Tutti intorno a voi avranno sempre una lista di 100 cose che potreste o dovreste fare per loro, ma voi siete le uniche persone che possono regalarsi quei piccoli piaceri necessari ad affrontare ogni giornata. Un bagno caldo, un po’ di tempo per leggere un libro, della cioccolata, un po’ di meditazione quotidiana. Anche una cosa semplice può ispirarvi. Fatevi dei piccoli regali di gioia ogni giorno. Ve lo assicuro, questa pratica diventerà contagiosa, e finirete col portare piccole gioie a voi stessi e a chi vi circonda. 

3) – Circondandosi di bellezza si può avere una vita meravigliosa.

Che si tratti di un paesaggio, di un’opera d’arte, di musica , di sapori, di anima. Circondatevi di cose belle, non solo piacevoli esteticamente, ma anche autentiche, pure e naturali. È impossibile che una persona non riesca a percepire quanto il mondo sia meraviglioso e incredibile mentre osserva le Ninfee di Monet. Lo stesso vale per la vista di una montagna, per un piatto di verdure grigliate appena colte, per la musica di Miles Davis, per una conversazione sincera e schietta con un vecchio amico.
È semplice, è vero. Circondatevi di bellezza autentica, e anche la vostra vita sarà più bella.

4) – Non lasciare che soldi, status e altre persone decidano della nostra serenità.

Mai. Mai. Mai. Una volta un avvocato saggio, affermato e premiato (che purtroppo è anche mio fratello) mi ha detto: “I soldi vanno e vengono, fai ciò che ami”. Ed è vero, i soldi, le altre persone e le loro opinioni avranno sempre un andamento incostante. La vostra pace no. La pace e l’appagamento interiori vi aspetteranno pazienti, insidiati in fondo al vostro cuore, mentre fondate la vostra felicità su cose effimere. Poi, quando sarete pronti a lasciare andare tutta quella superficialità, la serenità vi darà il benvenuto e capirete che la felicità e la pace sono sempre state dentro di voi.

Guardate dentro, non fuori di voi. Lasciate che la pace venga dalla vostra semplice, ma miracolosa esistenza. Dal vostro cuore che batte. Nient’altro.” 

Per saperne di più su questo argomento, è possibile scaricare il nuovo e-book gratis: “11 Day Mantra Challenge: Mantras for Happiness Everyone Should Try”. Disponibile su Amazon e iTunes. 

I mantra possono rivelarsi uno strumento potente per accedere alla pace interiore, alla saggezza, e costruire una nuova autostima. 

Rachel Yahne si può contattare su Twitter (@RachaelYahne) e si possono leggere i suoi articoli sul sito e nel suo nuovo ebook “Her Happier, Healthier After — A Women’s Guide to Building Happiness and Self-Esteem”.

Fonte: HuffPost – Usa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *