BOMARZO: serie incontri culturali A Palazzo Ursini

A Bomarzo, con il patrocinio del Comune, della Pro Loco e dell’Associazione Italiana di Cultura Classica, prenderà il via, a partire dal 21 maggio p.v., un’ iniziativa degna di rilievo, che comprende sei incontri culturali, in cui autorevoli docenti ed esperti approfondiranno argomenti di archeologia, arte, storia, riguardanti luoghi e siti dell’Etruria meridionale e, in particolare, del territorio di Bomarzo, in epoca etrusca, romana e medievale, con contributi anche in ambito letterario (letterature classiche e letteratura italiana).

Il profilo scientifico di questo evento è stato curato da Giuseppe Catalani, dottore di Ricerca in Storia Medievale, che è riuscito a mettere insieme un’ampia proposta culturale, che spazia in vari ambiti, con un’accurata selezione dei più recenti studi nelle discipline trattate. Le prestigiose sale di Palazzo Orsini, splendido esempio di architettura rinascimentale, fanno da sfondo all’evento, che potrà offrire un valido contributo a chi vorrà approfondire la  conoscenza di forme e aspetti del nostro patrimonio archeologico-artistico–storico–letterario. Si inizia il 21 maggio, alle ore 16:00, con la conferenza del dott. Giuseppe Scardozzi del C.N.R.-Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, che analizzerà l’evoluzione storica del territorio di Bomarzo dall’epoca etrusca a quella medievale.L’appuntamento successivo, organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana di Cultura Classica-Delegazione “R.Pesaresi” di Viterbo, è l’11 giugno, alle ore 16:30, con la prof.ssa Amalia Margherita Cirio, dell’università La Sapienza di Roma, che parlerà su donne di prestigio e di cultura nel II sec. d. C..

Gli incontri riprendono ad ottobre con due conferenze del dott. Tiziano Gasperoni, la prima, l’ 8, alle 16:30, in cui si analizzeranno le testimonianze archeologiche nella valle del Rio (Mugnano in Teverina), la seconda, il 22, sempre alle 16:30, in cui si renderanno noti dati inediti sulla torre tardo-medievale di Mugnano in Teverina. Il penultimo appuntamento è il 12 novembre, alle ore 16:30, in cui saranno illustrati dalla dott.ssa Alessandra Petra i corredi delle tombe aristocratiche di Caere. A chiudere gli incontri di Palazzo Orsini, il 3 dicembre, alle ore 16:30, sarà il dott. Paolo Tassoni, con una conferenza su aspetti e forme della poetica di Giambattista Marino. Una così ricca e variegata proposta culturale ha tutti i numeri per suscitare l’interesse e  la partecipazione di un pubblico attento e sensibile ai valori culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *