Nucleare: conferenza sulla gestione dei rifiuti radioattivi e i documenti del governo

ROMA – A che punto siamo in Italia con la messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi e come si svilupperà il programma nazionale? Se ne parlerà durante il convegno: “La gestione dei rifiuti radioattivi e i documenti del governo”, che si svolgerà il 27 maggio 2016 a Roma, nella Sala del Primaticcio in Piazza di Firenze n. 27.

Dopo i saluti di Vittorio Bardi, Presidente di “Sì alle fonti rinnovabili, no al nucleare” il Prof. Giorgio Parisi, “La Sapienza”, Presidente della Commissione scientifica interverrà con: “Alcune riflessioni generali ”. Tra i promotori dell’evento sono previsti gli interventi del Prof. Massimo Scalia, CIRPS, Presidente Comitato Scientifico: “L’iter per il deposito nazionale”; dell’Ing. Roberto Mezzanotte, già direttore Dip. Nucleare di Ispra: “Programma nazionale e rapporto preliminare: riflessioni e domande”; dell’On. Alessandro Bratti, Presidente della Commissione di Inchiesta Bicamerale: “L’attività di inchiesta della Commissione Bicamerale sul Decomissioning”; del Dott. Pasquale Stigliani “Scanziamo le scorie”; Scanzano Jonico: “Il programma nazionale e la risposta del territorio”, e l’Ing. Lamberto Matteocci, Dip. Nucleare, Ispra: “Regolamentazione e controllo della gestione dei rifiuti radioattivi dalla generazione allo smaltimento”.

Seguirà una tavola rotonda “Il programma nazionale e le aspettative degli stakeholder”. Coordina dal giornalista Goffredo Galeazzi, e alla quale prenderanno parte Francesco Bochicchio, Direttore Lab. RI, Istituto Superiore di Sanità; Sen. Gianni Girotto, Commissione Industria Senato; Gian Piero Godio, Legambiente e Pro Natura Vercelli; Stefano Leoni, Presidente Osservatorio chiusura ciclo nucleare; Gianni Mattioli, Direttivo CIRPS; Giuseppe Onufrio, Direttore Greenpeace Italia; On. Ermete Realacci, Presidente Commissione Ambiente Camera; Giorgio Zampetti, segreteria nazionale Legambiente.

Per informazioni: massimo.scalia@uniroma1.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *