Civitavecchia – Ztl in città: Royal Bus vince il ricorso al Tar

La società aveva contestato la decisione del Comune così come quella di istituire la linea speciale di Argo per i crocieristi

CIVITAVECCHIA – La Royal Bus Port of Rome srl ha vinto al Tar contro il Comune di Civitavecchia, nel ricorso presentato ad aprile dello scorso anno (a giugno vennero proposti anche motivi aggiunti) per annullare la zona a traffico limitato istituita su input dell’ex assessore Massimo Pantanelli per limitare la circolazione degli autobus nel centro cittadino, ad esclusione dei mezzi del trasporto pubblico.Il Comune motivò il provvedimento, con cui si istituivano i due parcheggi di scambio del Tribunale e del porto turistico, con le problematiche legate alla congestione del traffico e all’inquinamento ambientale da esso derivante.

La Royal Bus fece ricorso anche perché, nel frattempo, vennero impediti i servizi di trasporto dal porto alla stazione, con l’istituzione della linea speciale di Argo da largo della Pace.

Una linea sempre contestata anche dalla stessa Royal Bus, sia perché una linea speciale può essere autorizzata solo per il trasporto a chiamata per particolari categorie di utenza, sia perché la linea di Argo si presenta come una normale linea di Tpl, ma di fatto non ha fermate intermedie, né orari prestabiliti ed il costo del biglietto è il doppio di quello delle altre linee urbane.

Il tar ha accolto il ricorso contro il Comune, annullando le delibere di giunta numero 142 e 360 del 2015 (istitutive della tzl) per carenza di motivazione e riconoscendo fondata la censura mossa da Royal Bus sulla preferenza del tpl dalla zona portuale al centro cittadino e quindi per Argo nei confronti di altri concorrenti.

È evidente che la sentenza del Tar apre le porte ad una probabile e onerosa richiesta di risarcimento dei danni da parte della stessa Royal Bus nei confronti del Comune, visto che la stessa azienda ha sempre dichiarato, fin dall’istituzione della linea largo della Pace-stazione, per cui proprio nei giorni scorsi il sindaco Cozzolino esprimeva soddisfazione per aver ripianato le perdite di Argo solo con quella linea, di aver perso servizi, con conseguenze sull’occupazione (recentemente sono stati messi in cassa integrazione 20 autisti dell’azienda di Massimiliano Passalacqua) e sul reddito dell’impresa per almeno 3 milioni in due anni.

 

 

 

fonte: civonline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *