POLSTRADA, ALLERTA MASSIMA CONTRO LA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Gli uomini della Polizia di Stato della  Sezione Polizia Stradale di Viterbo  e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, durante il periodo festivo appena trascorso, hanno ulteriormente innalzato il livello di attenzione in merito al controllo degli utenti della strada che si pongono alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza alcolica e/o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti.

L’ultima, in ordine di tempo, riguarda un cittadino rumeno che, finito fuori strada con il suo autocarro sulla S.P. “Sammartinese” e prontamente soccorso da una pattuglia della Polstrada, evidenziava dapprima un tasso alcolemico pari addirittura a 2,25 g/l, per poi rifiutarsi di essere sottoposto alla seconda prova prescritta dal CDS… Esito: denuncia all’A.G., ritiro della patente e sequestro del mezzo ai fini della confisca…

“Negli ultimi periodi, abbiamo constatato – afferma il Dirigente dr. Porroni – un sensibile incremento di casi di utenti sorpresi alla guida di veicoli in stato di ebbrezza: questo aspetta non rappresenta un dato rassicurante. Da un lato, i continui controlli su strada possono aver innalzato le percentuali, ma, dall’altro, probabilmente sussiste ancora una certa riluttanza a considerare pericoloso e rischioso porsi alla guida dopo aver bevuto… Assumere alcool vuol dire abbassare notevolmente il livello di attenzione, che scemerà in maniera evidente, oppure significa avere una guida “euforica”: in entrambi i casi, non si avranno i riflessi pronti e potranno essere effettuare manovre azzardate o rischiose, finendo per incappare in un incidente… ne va della sicurezza di tutti gli utenti della strada, oltre che della nostra!”

Le continue attività di verifica su strada, poste in essere costantemente dalla Sezione Polizia Stradale di Viterbo, evidenziano come debba rimanere sempre alto il livello di attenzione in merito alla sicurezza di tutte le persone che si pongono alla guida di un veicolo.           

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *