Difesa, Scilipoti (Fi): Salvaguardare Civitavecchia da inquinamento ambientale

CIVITAVECCHIA – “E’ auspicabile che a Civitavecchia, presso il Centro Tecnico Logistico Interforze NBC (CE.T.L.I.), anzichè costruire un ossidatore termico, si utilizzasse al massimo l’esperienza acquisita nel corso degli anni nel campo della chimica analitica”. Lo ha sostenuto il senatore di Forza Italia, Domenico Scilipoti Isgrò, durante la sua visita al Centro CE.T.L.I. di Civitavecchia, cui hanno partecipato tra gli altri anche il maggiore generale Vito Leuzzi e il tenente colonnello Vinicio Pasquali.

“Utilizzando tutte le capacità scientifiche nell’ambito delle analisi ambientali – ha aggiunto Scilipoti Isgrò – si consentirebbe una grande apertura verso il mercato che richiede sempre più specifiche tipologie di interventi quando ci si trova in presenza di inquinamento ambientale dovuto a presenza di amianto, metalli pesanti e composti organici volatili.

Per salvaguardare la popolazione e il territorio di Civitavecchia, già provata sia dalla presenza delle centrali a carbone che delle navi da crociera nel porto, è urgente oltre che opportuno – ha concluso –  trasferire i blocchi di monoliti insistenti sull’ area  bonificando l’intera zona circostante il Centro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *