Civitavecchia – Niente stipendi, i lavoratori Sgm bloccano le attività il 22 Agosto

CIVITAVECCHIA – Non c’è pace per gli ex lavoratori Helyos, i circa cento dipendenti impegnati nel settore della guardiania e delle pulizie per conto del Comune di Civitavecchia transitati da pochi mesi all’interno del Consorzio Sgm Scala Enterprise.

Filcams Cgil e Fisascat Cisl hanno infatti proclamato lo stato di agitazione alla luce dei continui ritardi nei pagamenti degli stipendi da parte del Consorzio, compreso quello di luglio. Le due organizzazioni sindacali hanno anche annunciato il blocco del servizio per la giornata di martedì 22 agosto.

“Abbiamo già richiesto al Comune – spiegano Fausto Quattrini della Filcams Cgil e Silvano Vorda della Fisascat Cisl – di mettere in piedi una riunione congiunta con l’ATI per verificare la stabilità economica delle società al fine di garantire il pagamento corretto, come da accordo sindacale, entro il 15 di ogni mese.

Tutto questo considerando anche il possibile ritardo nel pagamento delle fatture da parte del Comune, che comunque risulta essere in regola.

Non accetteremo che questa situazione continui anche nei prossimi mesi e se non c’è da parte del Consorzio SGM trasparenza e correttezza anche per le corrette relazioni sindacali, chiederemo una verifica alla committenza per revocare l’appalto anche se la Scala Enterprise invece continua a pagare regolarmente anche non essendo la capo-fila”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *