Si chiama DIGNITA’!

Cronache dall’Alabama!!!! Chi scrive è un nostro concittadino, che merita tutta la nostra attenzione perché è sicuramente un uomo libero, si libero di parola, ma sopratutto con la sua enorme esperienza può veramente dare una guida e un consiglio ai tanti arroganti ed incompetenti amministratori sostenuti da un sistema del menefreghismo totale nella regola del STICAZZI.

 

Popolo è era che si alzi la testa, e quanto meno si riprenda quel minimo di dignità necessaria a dare decoro a una città, come ci racconta il sor BRUNO, non è una questione di soldi, perché in Alabama, anche nelle zone più degradate della città, ci tengono; da noi NO.

 

Titolo: Sticazzi. 

 

Sottotitolo: guardate fino all’ultima foto.

 

Questa è #Viterbo, in via Belluno, oggi.
Che se lo sapessero quelli di Belluno, vista la loro città, verrebbero giù sparati a prendere a randellate il cartello con su scritta, lo strapperebbero via per la vergogna.

Viterbo è tutta così. 
Sono anni che è così. 
E non fotte un cazzo a nessuno se è così. Anzi, i potenti di questa città, è così che la vogliono, ne sono sicuro. Altrimenti non c’è spiegazione alcuna.

Totale abbandono, tutti assuefatti al brutto e apatia totale. Un telefonino, un suv, le unghie laccate, li fiji a danza e a pallone, e il resto? 
Sticazzi.
Non frega nulla a nessuno. 
Forse all’1% della popolazione, a quelli che hanno ancora un briciolo di decoro, di decenza, rimasto in un angolo dell’anima. 
Ma paghiamo, pagate, per servizi che non esistono più.

Ah chiaramente, dopo le passarelle delle provinciali, ai nostri politici, anzi scusate, a quegli esseri a cui il sistema ha consegnato la nostra delega a governare (e che mai l’hanno fatto) non fotte una beata minchia. Aspettano altri eventi. Le regionali adesso. Nel mentre? Sticazzi. 
E non gliene fotte nulla neanche se li insulti, se pubblicamente gli dimostri quanto siano incapaci nonostante si atteggino comunque a eminenti statisti.

Perchè il sistema che hanno creato e che noi sosteniamo o tolleriamo o dimentichiamo nell’ignavia, questo gli permette. La stampa anche glielo permette. L’ho detto più volte, invece che adularli li dovrebbero rincorrere. E invece? Sticazzi.

A parte i soldi che non ci sono ma almeno la dignità, almeno l’interesse, almeno la decisione sulle priorità. 
Questa non è civiltà. 
Questo è declino. E’ pura vergogna.

In un paese normale, fossi un politico di Viterbo, io mi vergognerei a uscire anche di casa, solo per paura che qualcuno mi venga a bussare sulla spalla a dirmi: “Ah bello de zzio, che cazzo volemo fà?”. E invece? Sticazzi.

Aggiungo una ultima foto. 
Non faccio paragoni. 
Dico solo che qui mettono un cartello per premiare il giardino del mese fra tutti quelli del circondario. 
E non è una questione di soldi, perchè anche le zone più degradate della città ci tengono.

 

Si chiama DIGNITA’!

Voi direte, “e a noi?” 
Sticazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *