Barriere architettoniche, Riccetti: “Nel Piano delle opere non se ne parla”

L’ex presidente della massima assise cittadina contro l’amministrazione a cinque stelle: “In consiglio fu votato un ordine del giorno all’unanimità”

CIVITAVECCHIA – “Si impegna il Sindaco e la Giunta ad avviare immediatamente ogni attività necessaria a giungere all’adozione del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche – PEBA e PISU – per Civitavecchia con la massima urgenza, inserendo nell’immediato, l’emendamento al Piano Triennale della Opere Pubbliche con impegno di spesa, dando un segnale forte discontinuità sul tema della mobilità dei disabili da 26 anni a questa”.

Questo il contenuto dell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal consiglio comunale lo scorso 20 luglio, sul quale interviene ora l’ex presidente della massima assise cittadina Alessandra Riccetti: “Nella delibera di Giunta nr 181 del 02 novembre 2017 (pubblicato sull’Albo Pretorio del Comune) con cui si approva l’adozione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche annualità 2018-2020 e del relativo elenco annuale 2018, di quello che è stato l’indirizzo all’unanimità del Consiglio non ne vedo traccia – afferma – il popolo è sovrano, invito l’amministrazione ad inserire immediatamente i PEBA ed i PISU con un correttivo nel Piano delle Opere Pubbliche, ammesso che sia possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *