Violazione dei dati Facebook «anticipa» il regolamento privacy Ue

Dopo la violazione dei dati Facebook «anticipa» il regolamento privacy Ue

Dopo una lunga inerzia, un’improvvisa fuga in avanti. Da oggi Facebook inizierà ad avvertire i milioni di abbonati, compresi gli oltre 200 mila utenti italiani, i cui dati personali sono stati utilizzati da Cambridge Analytica per finalità non consentite. Chi ha subito un danno, dunque, ne sarà consapevole e potrà chiedere al social maggiori informazioni su come sono state gestiti propri dati. Quello di Facebook è un passaggio dovuto. Allo stesso tempo, però, anticipa un importante obbligo previsto dal nuovo regolamento europeo sulla privacy: quello sul cosiddetto data breach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *