Ripescaggio Ternana: Sindaco e Lega in prima linea. Silenzio a sinistra

TERNI – La Ternana sogna il ripescaggio in Serie B: negli ultimi giorni, vista la situazione di Cesena e Bari, l’ipotesi di un ritorno immediato nella serie cadetta ha iniziato a farsi sempre più concreta. In caso di retrocessione forzata di una delle due squadre al momento nell’occhio del ciclone, la Ternana ha già fatto sapere che sarà in prima linea per un eventuale ripescaggio. La città è in fremente attesa e la società non ha intenzione di farsi trovare impreparata.

 

SI MUOVE ANCHE LA POLITICA – Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, ha dichiarato che “l’amministrazione comunale è pronta a dare il proprio sostegno per tutelare la Ternana in tutte le sedi”. “Ritengo che il calcio italiano, abbia bisogno di regole certe – dice il primo cittadino – e che le società rispettose di queste regole vadano salvaguardate. La Ternana è un patrimonio della città e come tale va difeso”.

Anche il consigliere leghista Emanuele Fiorini ricorda che la società ha un bilancio in ordine e ha sempre rispettato le regole. “Mi auguro – dice Fiorini – che gli organi preposti tengano in considerazione tale situazione. Terni e la sua squadra meritano rispetto.”

 

CENTROSINISTRA IN SILENZIO – Non si registrano invece per il momento – come evidenziato anche da un servizio di TeleTerni – interventi sul tema da parte dei rappresentanti politico-istituzionali, regionali e ternani, del centrosinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *