Bagno di folla per “Matteo” in città

Salvini l’ospite più atteso del tre settembre

VITERBO- Sono le 18 circa quando arriva in città Matteo Salvini, il più atteso degli ospiti di Palazzo, con lui il senatore Fusco e il Prefetto Bruno. Lo aveva promesso in campagna elettorale che sarebbe tornato con Arena vincitore, e così è stato. La folla lo acclama: da zero a novant’anni sono tutti con lui, selfie, strette di mano, ma anche qualche richiesta ben mirata. E lui gongola con il “suo” popolo, ci sta, non si tira indietro, cerca di accontentare tutti. Ad accoglierlo a piazza del Gesù il giovane manager Pasqualino Monti presidente dell’Autorità Portuale di Palermo e precedentemente di Civitavecchia che Salvini ha simpaticamente salutato: “ Come mai sei venuto fino a qua, stasera?”. Azzopardi, amministratore delegato di Portmobility (servizi portuali di Civitavecchia, Gaeta e Fiumicino), Sandro Giulivi proprietario di Elitaliana, storica compagnia elicotteristica specializzata tra l’altro, nell’ elisoccorso, e ancora, Claudio Durigon, responsabile del Dipartimento lavoro di questo governo, e il giovane deputato Francesco Zicchieri. In prefettura, poi in comune per i saluti di rito e via ad

omaggiare Santa Rosa prima della partenza. Arrivato sotto la macchina Salvini fa anche la “prova di portata” acclamato dai facchini stessi. Infine il ritorno al Palazzo prefettizio da dove godere comodamente lo spettacolo, ma lui, “Matteo”, come lo chiamano a gran voce i viterbesi mentre passa, preferisce stare in piazza tra la gente, in piedi, ad ammirare il passaggio di “Gloria” la meravigliosa macchina che ogni anno, da secoli, miracolosamente unisce tutta la città in un unico sentimento.

Mamma mia che pelle d’oca…Mi sono emozionato e COMMOSSO, davvero.Grazie alla gente di Viterbo, incontrata per la splendida festa di Santa Rosa: altro che inchieste e insulti, questi sono i sondaggi che preferisco!Ovviamente in tivù non vedrete queste immagini😁

Gepostet von Matteo Salvini am Montag, 3. September 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *