Ladispoli – Studenti dell’alberghiero e le prospettive di lavoro grazie all’Associazione Housekeeper Italiana

LADISPOLI – Una finestra aperta sul futuro e sulle prospettive professionali che aspettano gli studenti dopo gli Esami di Stato. Si è svolto venerdì 14 dicembre l’incontro fra gli allievi dell’Alberghiero di Ladispoli e Laura Diana, Executive Housekeeper del ‘Capri Tiberio Palace’ e rappresentante dell’ A. I. H. (Associazione Housekeeper Italiana, www.aihgovernanti.it).

Al centro della conferenza la figura dell’housekeeper, responsabile negli hotel del personale del ‘reparto piani’.

“L’obiettivo – ha affermato il Prof. Renato D’Aloia, Docente di Accoglienza Turistica dell’Istituto Professionale di via Federici – è quello di presentare agli studenti il più ampio ventaglio possibile di tutte le professionalità legate al mondo alberghiero.

Saranno loro a scegliere il futuro che desiderano, ma prima della scelta c’è la conoscenza. Il settore ricettivo è caratterizzato da una crescente complessità e da una articolazione assai ramificata.

Solo avendo una visione completa delle figure professionali e delle attività produttive che intervengono nel ciclo dell’offerta turistica sarà possibile operare scelte consapevoli”.

Nel corso dell’incontro si è parlato di ottimizzazione delle prestazioni all’interno delle strutture alberghiere e di potenziamento delle abilità professionali legate alla figura della Governante.

Due, nello specifico, i punti messi a fuoco: “saper fare” e “buona gestione del reparto”. Il reparto HK (Housekeeping) – è stato spiegato – è evidentemente il fiore all’occhiello di un albergo.

Proprio per questo motivo è indispensabile saper organizzarlo con metodo, approntando e rispettando procedure specifiche che agevolino la comunicazione e la pianificazione dell’attività operativa.

Dai processi di set up, di preparazione e allestimento del ‘prodotto camera’, all’accoglienza del cliente; dalla gestione della squadra HK alle sinergie con gli altri reparti della struttura alberghiera: tecniche, strumenti e metodi di pianificazione – ha sottolineato Laura Diana – possono rappresentare il vero elemento distintivo e fare la differenza rispetto ai competitors.

Mansione dura e difficile – è stato precisato – ma in grado di garantire soddisfazione e gratificazione, soprattutto in risposta alla mole di lavoro che grava sulle spalle dell’addetto all’HK.

“Nel passato la figura della Governante d’Albergo, – ha aggiunto Laura Diana – era vista non come ruolo primario del suo reparto e quindi come Manager, ma come figura di contorno.

Con il tempo si è delineata, attraverso l’esperienza e le competenze linguistiche, informatiche, gestionali e organizzative acquisite, una figura professionale sempre più completa.

Qualche anno fa, un gruppo di direttori d’albergo, riconoscendo la crescita professionale ed il ruolo fondamentale della Governante nell’hotel, ha suggerito e sostenuto la costituzione dell’Associazione Housekeeper Italiana ”AIH”, presieduta attualmente da Margherita Zambuco”.

“E’ nostro dovere proporre ai nostri studenti ogni possibile occasione di crescita educativa, culturale e professionale nella prospettiva dell’eccellenza dell’offerta formativa, a cui il nostro Istituto punta da sempre. – ha affermato la Dirigente Scolastica dell’Alberghiero di Ladispoli Prof.ssa Vincenza La Rosa – Preparare i giovani al futuro è sempre più difficile, non a causa dei cambiamenti, ma della velocità dei cambiamenti.

L’istruzione e la formazione di eccellenza rappresentano la sola risposta possibile a questa difficile sfida”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *