Jovanotti, Santa Marinella e Marina di Montalto si contendono il tour

MONTALTO DI CASTRO – Trattative in corso per il Jova Beach Party il 16 luglio a Montalto di Castro, il tour estivo di Jovanotti. Voci che si rincorrono da giorni, dopo l’esclusione della spiaggia di Ladispoli perché ”troppo vicino all’area di nidificazione del fratino, un piccolo trampoliere a rischio di estinzione”, la soluzione più pacifica e fattibile per il suo staff risiederebbe proprio a nord della Capitale. Data la posizione centrale rispetto allo Stivale e la vicina Superstrada. Ed è per questo che al vaglio degli organizzatori del concerto ci sarebbe Montalto di Castro o, in alternativa, Santa Marinella.
Il sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci, afferma che ci sono stati diversi incontri con lo staff organizzativo e che sono in attesa di definizione.
Ad annunciare che la tappa romana del tour, in programma per il 16 luglio, non si farà sul litorale romano, è stato nei giorni scorsi lo stesso cantante, tramite i suoi profili social: ‘‘Io a Ladispoli ci andavo al mare da piccolo e ho ricordi bellissimi ma non ci abito per cui quando mi avevano detto che tutti gli organi preposti avevano dato l’ok , comprese le associazioni di tutela dell’area che è lì nei pressi, ero semplicemente contento e pronto a fare il mio lavoro, con il WWF a supervisionare il progetto dal punto di vista del rispetto dell’ambiente e della promozione dei comportamenti corretti.
Quindi niente Ladispoli quest’estate, mi dispiace un sacco ragazzi, spero che in fretta mi possano dire dove porteremo la nostra festa in alternativa a quella di Ladispoli.Vi tengo aggiornati”.
Mentre una nota congiunta dei consiglieri regionali Emiliano Minnucci e Marietta Tidei, spingerebbe per la spiaggia di Santa Severa, “la spiaggia adiacente il Castello di Santa Severa. Una cornice fantastica, valorizzata anche dalla suggestiva presenza del Castello appena riaperto al pubblico, che, per conformazione dell’area, potrebbe avere tutte le carte in regola per garantire l’organizzazione di un concerto così importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *