Montefiascone – Il ministro della Sanità, Roberto Speranza, manda gli ispettori del ministero al Belcolle: “Fare luce sulla morte di Aurora”

MONTEFIASCONE – Grande impressione ha suscitato anche oltre i confini provinciale la morte di Aurora Grazini, la ragazza di 17 anni  trovata priva di vita nel letto della sua camera dai genitori, dopo essere stata dimessa dall’ospedale Belcolle dove si era recata per un controllo, essendo alle prese con problemi di salute da alcuni giorni.

Da accertare le cause del decesso, sul caso indagano i carabinieri. La salma dell’adolescente è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Aperta un’inchiesta dal sostituto procuratore della Repubblica di Viterbo, che ha così diposto autopsia e accertamenti medico-legali per fare piena luce sulla triste vicenda, che ha sconvolto il paese.

Come ha poi informato in una nota l’Assessore alla Sanita’ e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “E’ stato immediatamente disposto dal Sistema sanitario regionale l’audit clinico sul decesso della giovane A.G. per verificare le procedure cliniche eseguite presso l’ospedale prima delle dimissioni. L’Azienda sanitaria di Viterbo è a completa disposizione dell’Autorità Giudiziaria per stabilire le cause del decesso“.

Al fine di fare piena luce sull’accaduto, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inoltre inviato una task force di ispettori del ministero all’ospedale di Belcolle per accertamenti sulla morte della giovane.

 

Montefiascone – Morte Aurora, la Procura indaga per omicidio colposo. Ecco come sono andate le cose all’ospedale Belcolle

 

Montefiascone – Aurora, 17 anni, ha un malore e viene portata in ospedale a Belcolle, rimandata a casa muore nel suo letto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *