Coronavirus – Castiglione in Teverina, lavora in falegnameria anche se vietato. Artigiano multato e segnalato alla Prefettura dai carabinieri

CASTIGLIONE IN TEVERINA – I carabinieri della stazione di Castiglione in Teverina, durante un servizio perlustrativo hanno notato in località “Pianello“, un ‘attività per la fabbricazione di porte e finestre.

Tale attività lavorativa non rientra tra quelle che hanno i requisiti per rimanere aperte in deroga alle disposizioni sulla chiusura delle attività produttive, come da decreto.

All’interno dei locali adibiti all’attività, i militari hanno trovato il titolare che stava lavorando.

A quel punto i carabinieri della stazione hanno disposto la chiusura provvisoria dell’ attività, hanno sanzionato il titolare ed informato la Prefettura di Viterbo per le eventuali misure accessorie previste dal decreto per l’ emergenza sanitaria nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *