“Mascherine fantasma”, la Lega chiede a Zingaretti di riferire in Consiglio Regionale e le dimissioni di Leodori e Tulumello

ROMA – “Mascherine fantasma”, la Regione Lazio ha revocato i contratti alla Ecotech. La Lega chiede a Zingaretti di riferire in Consiglio Regionale. “Visto il mancato rispetto di tutti i termini concessi alla società Ecotech srl, compreso quello legato alla mancata consegna della merce con volo del 23 Marzo”.

Intanto la Lega continua a chiedere chiarezza sul caso. «Perché Nicola Zingaretti non viene in Consiglio regionale a riferire sulle mascherine fantasma Ecotech e sulle polizze emesse dalla Seguros Dhi-Atlas e non dalla Itc Broker?

Perché gli atti smentiscono il vicepresidente Daniele Leodori sulle polizze?

Dove sono le mascherine della Ecotech, che sarebbero partite ieri dalla Cina?

Pretendiamo la verità e non ricostruzioni fantasiose! Chi ha agito con superficialità deve dimettersi, con la speranza che l’inquietante vicenda degli affidamenti a società semi-sconosciute non sia la punta di un iceberg.

Sulla Regione Lazio sono puntati i riflettori non solo dei cittadini e dei media, per questo la Lega ha presentato una proposta di legge per l’istituzione di una commissione di inchiesta. A questo punto sarà la magistratura a chiarire tutto». Così il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Orlando Angelo Tripodi, replica al presidente del PD alla Pisana Marco Vincenzi e poi rincara ancora contro Zingaretti e il direttore della protezione Civile del Lazio.

«Dove sono le dimissioni di Nicola Zingaretti, del suo vice Daniele Leodori e del direttore della Protezione Civile Carmelo Tulumello? La Regione Lazio è parte lesa ma non i suoi rappresentanti sulla vergognosa vicenda delle mascherine fantasma Ecotech, arricchita da ombre e bugie. Come si fa ad affidare ad una piccola società una commessa di decine di milioni di euro?».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *