Tarquinia – Donna dà in escandescenza in caserma con la mascherina abbassata

TARQUINIA – Parapiglia ieri mattina fuori e dentro la caserma dei Carabinieri dove una donna si è recata all’ingresso con atteggiamenti agitati reclamando azioni contro famigliari e conoscenti per vecchie vicende.

La donna, che teneva la mascherina abbassata, è stata invitata all’uso corretto del dispositivo per la protezione individuale. In pochissimo tempo si è scatenato il putiferio con la donna che si è rifiutata di ottemperare all’invito, dando in escandescenza. Ha preso prima a calci la porta poi a pugni il citofono, alla fine ha morso sul braccio ad uno dei militari del comandante Girelli che si sono avvicinati per invitare la donna ad un comportamento consono. La signora, rimasta sul piazzale antistante la caserma dei carabinieri si è sdraiata a terra, urlando. Immediato l’intervento della pattuglia dei carabinieri con la donna che ancora una volta si è scagliata contro i militari togliendo loro le mascherina. Subito è stata bloccata. Nel frattempo è stata allertata la Asl per un Tso, con la donna che è stata trasferita e ricoverata presso l’ospedale San Paolo di Civitavecchia.

 

Tarquinia – Donna dà in escandescenza in caserma con la mascherina abbassata

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *