Viterbo – Attività commerciali, Arena: “Stiamo lavorando per non far pagare la Tari”

VITERBO – “Dopo i primi interventi mirati alla salvaguardia della salute dei cittadini, ora è assolutamente necessario intervenire per dare risposte concrete e permettere a tutte le attività commerciali in difficoltà di affrontare questo difficilissimo momento”. Ad affermarlo è il sindaco Giovanni Maria Arena che aggiunge: “Nonostante il crollo delle entrate comunali e le spese necessarie alla messa in sicurezza degli edifici comunali, stiamo lavorando per reperire le somme necessarie a sopperire al mancato pagamento della Tari delle attività commerciali che sono state chiuse. Parliamo di una somma di circa mezzo milione di euro. Online invece, da qualche ora, sul sito istituzionale, l’avviso pubblico per permettere agli esercizi di ristorazione e somministrazione bevande di richiedere l’ampliamento degli spazi pubblici già occupati o, per coloro la cui collocazione attualmente non lo preveda, di individuarne di nuovi, pensando anche alla creazione di isole pedonali dedicate. Tutto questo, nell’attesa di un’azione di soccorso finanziario straordinario dello Stato, che tuttavia ancora tarda ad arrivare”. Infine un aggiornamento sui lavori pubblici.
“Per quanto riguarda invece gli interventi di manutenzione stradale, necessari ma posticipati a seguito del blocco imposto dalle disposizioni governative per il contenimento del contagio da Covid19 – continua ancora il sindaco Arena – stiamo accelerando le procedure per l’asfaltatura delle strade e per la realizzazione del marciapiede di ponte dell’Elce. Abbiamo tutti il dovere morale di rispettare le regole imposte per evitare nuovi contagi. Serve ancora uno sforzo. Ora più che mai, in questa fase di convivenza con il virus, il distanziamento sociale e l’utilizzo di dispositivi di protezione personale sono fondamentali. Evitare nuovi contagi significa superare il prima possibile questa delicata fase. Significa recuperare la nostra quotidianità, le nostre abitudini. E significa soprattutto poter lavorare. Tutti. Sia nel campo privato, sia nel pubblico. Non possiamo rischiare nuovi blocchi. Ora è il momento di ripartire e tornare gradualmente e responsabilmente alla normalità”.

L’avviso pubblico (con modello di domanda) per occupazione suolo, rivolto a esercizi di somministrazione alimenti e bevande, è consultabile alla sezione albo pretorio > avvisi vari del sito www.comune.viterbo.it .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *