Fusione Santa Marinella-Tolfa, Porrello (M5S): “Se ne può discutere”

TOLFA – “La proposta del sindaco di Tolfa di fondere il comune da lui amministrato con quello limitrofo di Santa Marinella ha scatenato un dibattito sull’opportunità o meno di questa operazione.

È indubbio che i due comuni abbiano una tradizione di stretta e profonda integrazione nelle attività economiche, in alcuni servizi essenziali e nella vita sociale e culturale, ma una fusione più che sul passato andrebbe fatta non solo con lo scopo di migliorare la pianificazione territoriale ma anche di ottimizzare la distribuzione territoriale dei servizi, con particolare riferimento al sistema dei trasporti e della viabilità”.

E’ quanto sostiene Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale, secondo il quale per una operazione come quella auspicata da Landi la legge regionale prevede la presentazione di una proposta di legge, la sua discussione in commissione e, qualora rimandata all’aula, la convocazione di referendum che verifichi la volontà della popolazione.

“Stiamo depositando una proposta di legge – evidenzia il pentastellato – costituita da 8 articoli che includono le basi legali e legislative per la creazione del Comune di S. Marinella-Tolfa una volta avuto il mandato dalla popolazione. Il comprensorio dovrà affrontare molte sfide nei prossimi anni, dal nuovo turismo alla decarbonizzazione, si dia voce ai cittadini di Tolfa e S. Marinella per capire se le due località la vogliono affrontare davvero insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *