Caprioli non torna indietro (almeno dice), a Civita Castellana si voterà a settembre

Il sindaco di Civita Castellana Franco Caprioli ha confermato le proprie dimissioni. Con molta probabilità quindi i civitonici saranno chiamati alle urne già a settembre, dopo un breve periodo di commissariamento.

Lo prevede il nuovo decreto legge sulle elezioni, approvato alla Camera e in via di definizione lunedì prossimo al Senato, che stabilisce una finestra elettorale dal giorno 15 settembre per le comunali, le regionali e per il referendum confermativo sul taglio dei numeri di parlamentari.

A nulla sono valsi i tentativi di convincimento dei vertici della Lega.

Caprioli è rimasto sulle sue posizioni, irremovibile. “Credo sia opportuno, al termine di un incontro avvenuto questa mattina con il sindaco di Civita Castellana – spiega il senatore Umberto Fusco – informare i cittadini che attendono una risposta a seguito di quanto avvenuto.

Stante la convinzione di Caprioli di voler confermare le proprie dimissioni, dettate anche da motivazioni personali che non gli consentirebbero un’efficace azione amministrativa, ritengo non ci siano più le condizioni affinché l’amministrazione attuale possa proseguire il suo percorso”.

La scadenza ufficiale è il 24 giugno e, tutto sommato, qualcosa potrebbe ancora accadere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *