Acquapendente – Sulla Rsa San Giuseppe, interrogazione regionale della Lega a Zingaretti

Grazie alle nostre denunce sarà fatta chiarezza. Personale non sufficiente e servizi inesistenti. Chiamati ad intervenire anche Nas e Asl

ACQUAPENDENTE – Abbiamo scritto molto, in questi ultimi mesi, della Rsa San Giuseppe di Acquapendente. Ultimamente eravamo tornati sull’argomento per la fortissima carenza di personale e i turni massacranti che quei pochi lavoratori erano costretti a sopportare.

Non avendo alcuna difesa da parte del sindaco che dovrebbe vigilare, abbiamo raccolto le denunce dei cittadini e della Lega, unico partito ad avere a cuore le sorti di quella struttura che, giova ricordare, beneficia di tanti soldi da parte della Regione Lazio che dovrebbe spendere per far star meglio gli ospiti invece che arricchire chi la gestisce.

Proprio in questi giorni, prendendo spunto da un nostro articolo, il capogruppo della Lega al consiglio regionale, Angelo Orlando Tripodi, ha presentato un’interrogazione molto dettagliata al presidente Nicola Zingaretti al quale chiede non solo risposte ma anche controlli rigorosi presso la struttura.

Giova ricordare che, mentre Zingaretti se ne va a spasso e ancora non ha fatto chiarezza sulla vicenda mascherine, il gruppo consigliare della Lega alla Pisana ha svolto un grande lavoro.

In questi 3 mesi, ben 18 tavoli di ascolto: Balneari, Ristoratori e somministrazione, Parrucchieri e barbieri, Centri estetici e spa, Albergatori, Agricoltori, Florovivaisti, Insegnanti, Baristi, universitari, Associazioni sportive, Centri di danza e musicali, Ente Nazionale Sordi, Unione italiana ciechi, Associazione down, Associazione malattie rare, Titolari parchi giochi, Intrattenimento e sale da ballo.

 

Ecco il testo completo dell’interrogazione:

 

RSA _San Giuseppe_ Comune di Acquapendente Vt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *