Coronavirus – Gli scout della Tuscia si sfidano virtualmente per festeggiare San Giorgio

Riceviamo e pubblichiamo dagli scout della Zona Tuscia:

“Lo sappiamo tutti che lo scoutismo si fa all’aria aperta; così come tutti sappiamo che gli scout
“SANNO OBBEDIRE”. Fedeli alla nostra Promessa, abbiamo rispettato la nostra Legge: abbiamo
continuato a offrire il meglio ai nostri ragazzi nonostante il blocco della società a causa del
famigerato “coronavirus”.
Tutto era pronto per onorare e ricordare San Giorgio, nostro patrono, tra prati e valli, con la pioggia o con il sole, al chiaro di luna vicino al calore di un fuoco acceso, tra le tende schierate degli E/G di tutta la zona TUSCIA.
Tutto è iniziato a solo un mese dall’inizio della quarantena: il San Giorgio 2020 WEB.
Dopo un Consiglio con i Capi di Zona, in cui ci siamo confrontati con i ragazzi, le loro idee, le loro
nuove situazioni; abbiamo lanciato l’evento.
Non poteva essere un weekend come gli altri anni, non si poteva uscire, non ci si poteva incontrare; ma ci siamo visti lo stesso: virtualmente!
Una serie di sfide ha visto protagoniste squadre formate da 2-3 squadriglie, le quali si sono sfidate in due gironi e le cui vincitrici hanno combattuto in finalissima per la Bandierina del San Giorgio. I video realizzati sono stati guardati e attentamente valutati da tutti i Capi Squadriglia di Zona e da un Capo per ciascuna Staff E/G.
Non si poteva che iniziare con il protagonista dell’evento: “La leggenda di San Giorgio, con Lady
Oscar e Iron Man”, questo era il contenuto della prima sfida. I ragazzi hanno creato un
cortometraggio, rivisitando la leggenda di San Giorgio, inserendo due personaggi “intrusi”. La
fantasia e la creatività non sono di certo mancate, ma il bene ha sempre vinto sul male.
“ORIGAMI” che fatica! É stata una dura lotta trovare la parola chiave per leggere il lancio della
seconda sfida: creare un videoclip cantando una canzone sugli animali, che dovevano essere
rappresentati con origami, fotografie, travestimenti e chi più ne ha più ne metta. Le competenze di montaggio video, l’abilità manuale e la collaborazione virtuale tra i ragazzi, che non si
conoscevano, hanno fatto un grande passo in avanti.
A casa, intanto, eravamo diventati grandissimi chef, i kg aumentavano e anche i Km ma i ragazzi ci hanno dato qualche trucco per poter continuare a mangiare: #iomiallenoacasa, la terza sfida. Un vero e proprio allenamento, completo e soprattutto all’insegna del verde, nel rispetto di quella
natura che tanto ci mancava; utilizzando per gli esercizi oggetti trovati in casa, riadattati per le
necessità della quarantena.
Le difficoltà nella realizzazione di questi video montaggi non erano affatto poche, tra lezioni,
compiti, verifiche: la vita di ciascuno continuava a scorrere, non erano di certo giorni persi che
qualcuno ci avrebbe ridato una volta finita la quarantena; erano giorni che andavano vissuti a pieno.
Abbiamo inserito una sfida jolly, una sfida in diretta. Nella stessa settimana, abbiamo realizzato perogni coppia di squadriglie una videochiamata, abbiamo giocato a pictionary, al mimo, fatto nodi escoperto nuove parole con il taboo.
Dopo 4 lunghe settimane, una per sfida, il girone è finalmente terminato! I BUFALI, formati dalle
Antilopi del Viterbo 7 e dai Gufi del Tuscania 1, hanno sfidato i FAGIANI, formati dalle Leonesse
del Viterbo 7 e dai Cervi del Rignano Flaminio1.
Ne avevamo viste di tutti i colori, ma dovevamo per forza andare alla scoperta di nuovi mondi, così le squadriglie finaliste con “La leggenda di Aretusa” e “La leggenda dell’Arena di Verona” ci
hanno fatto conoscere usi e costumi, tradizioni culinarie e anche un po’ di storia di alcune città.
Dopo un’attenta visione e valutazione di questi ultimi due video, i BUFALI hanno vinto l’edizione
unica e irripetibile… si spera… del San Giorgio 2020 WEB”.

Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *