Tarquinia – Colto da malore sulla spiaggia di Sant’Agostino. Muore d’infarto 75enne di Civitavecchia

Si tratterebbe del papà dell’avvocato Francesco Serpa, persona molto conosciuta in città

TARQUINIA – Tragedia a Sant’Agostino, sotto gli occhi di centinaia di persone che affollavano quel tratto di spiaggia.

Un uomo di Civitavecchia, di circa 75 anni, è stato stroncato da un attacco cardiaco che non gli ha lasciato scampo.

Sul posto i soccorsi sono stati immediati. Durante i tentativi di rianimarlo era giunta sul posto anche un’eliambulanza Pegaso di Elitaliana in servizio per l’Ares 118.

Un intervento, quello dell’eliambulanza, che è purtroppo risultato inutile.

Vista la gravità delle condizioni dell’anziano, al quale è stato fato il massaggio cardiaco nel tentativo di rianimarlo, è stato portato all’Ospedale San Paolo di Civitavecchia in ambulanza, con il personale del 118 a bordo.

Secondo alcuni testimoni, l’uomo si trovava sul bagnasciuga e stava giocando con un bambino, forse il nipote.

Colto da malore si è accasciandosi a terra. Prima l’intervento del bagnino che ha iniziato a praticargli il massaggio cardiaco, poi i sanitari che in un attimo erano intervenuti sul posto chiamati dal servizio di emergenza. Un servizio di grande efficienza e rapidità che purtroppo non è servito a nulla. L’uomo, Massimo Serpa, sarebbe arrivato al nosocomio di Civitavecchia già privo di vita.

Secondo le prime notizie, l’uomo di 75 colto da malore, sarebbe il papà dell’avvocato Francesco Serpa di Civitavecchia, persona molto conosciuta in città.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *