Santa Marinella – Ancora guai per la Befani. Controlli della Procura su presunti abusi a casa della madre

Diversi sopralluoghi della Polizia Metropolitana di Roma comandati dalla Procura di Civitavecchia su fascicolo assegnato al sostituto Alessandro Gentile

SANTA MARINELLA – Ancora guai per la consigliera comunale Patrizia Befani o meglio, la mamma. Infatti, dopo la triste vicenda legata all’allaccio abusivo (bypassando il contatore Enel), ecco che emergono altre notizie su presunti abusi edilizi nella stessa casa di Santa Marinella.

Nel corso di queste ultime settimane, infatti, la casa dove abita la consigliera Befani, insieme al compagno (in tutti i sensi) Daniele De Paolis, presidente dell’Università Agraria di Civitavecchia, è stata oggetto di sopralluoghi da parte della Polizia Provinciale di Roma Città Metropolitana.

Non sono arrivati lì per caso gli agenti. No! Avevano un mandato specifico firmato dal sostituto procuratore Alessandro Gentile che ha aperto un fascicolo su presunti abusi edilizi denunciati da alcuni vicini.

Dalle prime indiscrezioni che trapelano, sembrerebbe che, qualche abuso sia stato effettivamente riscontrato.

Il Comune di Santa Marinella ha avuto mandato, sempre dalla Procura di Civitavecchia, di verificare le autorizzazioni richieste nel corso di questi ultimi anni e i lavori effettivamente eseguiti.

Difformità evidenti sembrerebbe ci siano ma solamente la relazione peritale di un Ctu (consulente tecnico d’ufficio) ne potrà evidenziare la gravità e le eventuali responsabilità penali che ne potrebbero conseguire a carico di questo o quel soggetto ritenuto colpevole degli abusi.

Ovviamente lei potrà essere molto di aiuto alle indagini perché, almeno per quanto riguarda l’ufficio anagrafe cittadino (quindi sul certificato di residenza), lei risulta vivere in quella casa con la madre, ininterrottamente, dal 28 dicembre del 2007.

Certo, per una consigliera comunale come lei, integerrima, inflessibile che non fa sconti a nessuno, dovrebbe riflettere e capire, se la Procura di Civitavecchia sta eseguendo tutti questi controlli, non è certo colpa dei giornalisti che si limitano a riportare quanto accade ad un personaggio pubblico come lei.

Da Santa Marinella, per il momento è tutto (forse).

Leggi anche

 

Santa Marinella – Scandalo a casa della consigliera Patrizia Befani. Da anni il contatore dell’Enel era stato manomesso

 

Santa Marinella – Caso Befani e truffa all’Enel. Tidei garantista, il Partito Democratico anche: “Meglio un passo indietro, si difenderà meglio”

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *