Viterbo – “IdeAzione” pronta a partecipare al “bando delle idee” promosso dalla Regione Lazio

VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo: IdeAzione – nascente realtà locale, prossima a costituirsi in associazione – annuncia di aver presentato lunedì 20 luglio u.s. la propria domanda di partecipazione al “Bando delle idee”, promosso dalla Regione Lazio e rivolto agli under-35.

Da sempre attenti alle dinamiche della nostra Città, abbiamo voluto cogliere l’occasione offerta dal concorso indetto per sottoporre agli uffici regionali una proposta progettuale che si articola tra ambiente, biodiversità e promozione del territorio.

Con l’obiettivo di incoraggiare la partecipazione attiva dei giovani alla vita della propria comunità, abbiamo redatto un progetto che coinvolgerà direttamente gli studenti iscritti al corso agrario della nostra scuola secondaria, sviluppandosi in due fasi.

La prima di carattere preminentemente teorico e didattico, prevede un ciclo di otto seminari volti a fornire agli studenti le conoscenze e competenze essenziali nell’ottica di una adeguata sensibilizzazione ed educazione ambientale.

Al fine di testare le skills effettivamente acquisite e di incentivare l’attenzione dai ragazzi – nella convinzione che lo spirito di competizione sia basilare e strumentale alla crescita personale e nella volontà di premiare il merito – la nostra proposta progettuale prevede inoltre la realizzazione di un’App in cui gli studenti alla fine di ogni seminario si troveranno a confrontarsi su quesiti inerenti i temi appena trattati, con un punteggio assegnato in base alle risposte esatte e l’elaborazione di una classifica finale.

I primi tre classificati otterranno un viaggio-premio a Bruxelles, presso le sedi del Parlamento europeo e della Commissione europea, in cui, accompagnati da rappresentanti di questo territorio, approfondiranno le strategie politiche europee per l’ambiente, oggi oggetto di grandi attenzioni da parte delle Istituzioni, con particolare riferimento al Green Deal.

All’interno dell’App verrà inoltre creata una “Community digitale”, in cui gli studenti potranno costantemente confrontarsi e scambiarsi informazioni.

La seconda parte avrà invece un risvolto più pratico e atterrà maggiormente ai temi della biodiversità e della cultura del territorio.

Partendo dal presupposto della presenza di numerosi fontanili, oggi in stato di sostanziale abbandono e trascuratezza, il nostro progetto si propone, in primo luogo, di farne conoscere la storia ai ragazzi, di particolare rilievo in un territorio a vocazione prevalentemente agricola come il nostro; in secondo luogo, di procedere ad un recupero e ad una riqualificazione degli stessi.
Da ultimo, in riferimento alla conservazione e mantenimento della biodiversità, gli studenti procederanno all’insediamento di specie anfibie ed all’impianto di specie arbustive e arboree native.

Ci teniamo a ringraziare tutti i soggetti coinvolti: IIS Vincenzo Cardarelli, Università degli studi della Tuscia, Consorzio di Bonifica Litorale Nord, FAI, Gruppo Archeologico e Nucleo Carabinieri Biodiversità della riserva naturale delle “Saline di Tarquinia”.

Un ringraziamento particolare, inoltre, al Sindaco Giulivi e a tutta l’amministrazione comunale, che tramite l’Assessorato alle politiche giovanili ed il coinvolgimento dei Consiglieri Amato, Ciurluini, Costa e Ricci, ci ha dimostrato da subito grande disponibilità, supportandoci con attenzione durante la fase di redazione del progetto.

Un progetto quindi che parte dai giovani, rivolto ai giovani e che vede coinvolta l’intera cittadinanza, con l’obiettivo di sensibilizzare la società nei confronti delle tematiche ambientali e di restituire a Tarquinia la bellezza di quei fontanili che rappresentano la nostra storia e la nostra cultura, e che una volta opportunamente riqualificati potranno divenire meta di percorsi rurali e promuovere lo sviluppo di un turismo paesaggistico.

“Va premiato innanzitutto l’impegno di questi ragazzi, che ci rendono orgogliosi di vederli così legati alla propria terra e desiderosi di rendersi parte attiva, dando il proprio contributo. La nostra intenzione è sempre stata quella di incoraggiare lo spirito di iniziativa e di favorire il consolidarsi di un forte senso di comunità”, ha affermato l’amministrazione comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *